PSR 2014/2020. Sottomisura 7.5. Finanziamento a fondo perduto fino all’80% per investimenti di fruizione pubblica in infrastrutture ricreative, informazioni turistiche e infrastrutture turistiche su piccola scala.

 

Il bando si riferisce all’area: “Alto maceratese” 17 comuni – Ente capofila Unione Montana Marca di Camerino e rientra nella più ampia Strategia Nazionale per lo sviluppo delle aree interne (SNAI) che punta a migliorare l’accessibilità ai servizi essenziali nei territori interni rurali con l’obiettivo di finanziare progetti di sviluppo, a valere sui fondi europei e interventi nei settori della salute, dell’istruzione e della mobilità, a valere su risorse nazionali.

Soggetti beneficiari

La sottomisura si applica al territorio dei Comuni sottoscrittori dell’Accordo di Programma Quadro dell’Area Regione Marche “Alto Maceratese” costituita dai seguenti comuni: Bolognola, Castelsantangelo sul Nera, Cessapalombo, Fiastra, Gualdo, Monte San Martino, Montecavallo, Muccia, Penna San Giovanni, Pieve Torina, San Ginesio, Sant’Angelo in Pontano, Sarnano, Serravalle, Ussita, Valfornace, Visso.


I richiedenti sono: Enti locali, altri enti di diritto pubblico, associazioni senza scopo di lucro impegnate nel settore della cultura e delle tradizioni.

Sono ammissibili ai sensi della sottomisura i seguenti investimenti:

a) organizzazione di percorsi turistici e di aree di sosta comprensivi di segnaletica;

b) realizzazione o recupero di infrastrutture ricreative e di rifugi;

c) la costruzione e l’ammodernamento di uffici d’informazione turistica e dei centri visita di aree protette.

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ammissibili le seguenti tipologie di spese:

a) opere edili, comprese le opere per la messa in sicurezza del cantiere, funzionali agli interventi previsti dal presente bando;

b) fornitura e posa in opera di impianti e reti funzionali agli interventi previsti dal presente bando;

c) fornitura e posa in opera di elementi di arredo urbano;

d) cartelli e sistemi segnaletici, con esclusione della segnaletica stradale, ivi compresa la cartellonistica informativa obbligatoria prevista del presente bando;

Sono inoltre ammissibili le seguenti spese generali, funzionalmente collegate agli investimenti ammessi a finanziamento, nel limite complessivo del 10% degli stessi, al netto di IVA.

– Onorario per la progettazione degli interventi proposti ed eventuali onorari per consulenti necessari per la redazione del progetto;

– Onorario per la direzione, la contabilità e la certificazione di regolare esecuzione dei lavori ed eventuali onorari per consulenti necessari per la direzione, la contabilità ed il collaudo dei lavori.

Entità e forma dell’agevolazione

L’aiuto è concesso come contributo a fondo perduto, nei seguenti limiti:

  • 80% del costo ammesso per gli investimenti strutturali e al 50% degli arredi e allestimenti.

Le percentuali di cui sopra risultano già maggiorate del 10%, in quanto tutte le aree sono ricomprese nel “cratere sismico”, tra i quali: Bolognola, Castelsantangelo sul Nera, Cessapalombo, Fiastra, Gualdo, Monte San Martino, Montecavallo, Muccia, Penna San Giovanni, Pieve Torina, San Ginesio, Sant’Angelo in Pontano, Sarnano, Serravalle, Ussita, Valfornace, Visso.

Scadenza

Domande dalle ore 9.00 del 28/09/2020 alle ore 13.00 del 16 novembre 2020.