PSR 2014/2020. Operazione 5.1.04. Finanziamento a fondo perduto pari al 70% per la prevenzione danni al potenziale produttivo frutticolo da gelate primaverili. Anno 2021.

 

Il tipo di operazione 5.1.04 persegue l’obiettivo di favorire l’attuazione di interventi di prevenzione rispetto al rischio di danni causati dalle gelate primaverili al potenziale produttivo delle aziende frutticole.

Il tipo di operazione contribuirà in tal modo a dare risposta al fabbisogno F12 “Ripristinare il potenziale produttivo agricolo e forestale danneggiato ed introdurre adeguate misure di prevenzione” e agli obiettivi della focus area P3B “Sostenere la prevenzione e la gestione dei rischi aziendali”.

Soggetti beneficiari

Possono essere beneficiari del presente bando le imprese agricole che intervengono a tutela del proprio potenziale produttivo frutticolo.

Tipologia di interventi ammissibili

Piano di Investimenti (PI) – Contenuti e condizioni di ammissibilità

Il PI dovrà prevedere interventi riferiti a impianti frutticoli esistenti alla data di presentazione della domanda di sostegno e risultanti dal piano colturale (pc) 2021, validato tramite sottoscrizione dell’apposita scheda di validazione caricata in Anagrafe, dell’impresa partecipante al presente bando.

 

Sono ammissibili le spese sostenute per investimenti realizzati sul territorio regionale:

 

  • l’acquisto e messa in opera di ventilatori e/o bruciatori fissi e /o mobili con funzione antibrina; in relazione ai bruciatori si precisa che non risultano ammissibili tipologie il cui utilizzo prefiguri la possibile violazione delle normative/disposizioni inerenti alla tutela della qualità dell’aria;
  • l’adeguamento di impianti irrigui esistenti al momento della domanda, limitatamente all’inserimento di linee di adduzione ed ugelli/erogatori specificamente dedicati ad espletare la sola funzione antibrina;
  • spese tecniche generali, come onorari di professionisti o consulenti, in misura non superiore al 3% dell’importo ammissibile di cui ai precedenti punti;

Entità e forma dell’agevolazione

Risorse: 6.495.165,00 euro

Affinché il PI risulti ammissibile al sostegno, la relativa spesa ammissibile a contributo non potrà essere inferiore a 5.000 Euro. Il singolo PI sarà altresì soggetto ad un tetto di spesa ammissibile pari a 200.000 Euro.

Sostegno: 70% del costo ammissibile dell’investimento

Scadenza

Termini presentazione domande di sostegno: dal 30 luglio 2021 al 19 novembre 2021- ore 13:00