PSR 2014/2020. Misura 4. Intervento 4.3.2. Finanziamento a fondo perduto pari al 100% per gli investimenti che riguardano le infrastrutture nel settore agricolo e forestale nei territori colpiti dal sisma 2016/2017 e dalle eccezionali nevicate del 2017.

 

La presente sottomisura è finalizzata a migliorare l’accesso ai terreni agricoli e forestali in particolare quelli più marginali e con particolari esigenze di connessione alla viabilità principale, al fine di favorire il passaggio dei mezzi lavorativi e la movimentazione delle produzioni e in più generale per il raggiungimento di un elevato grado di competitività delle imprese agro-forestali. Dal punto di vista ambientale, inoltre, il miglioramento delle infrastrutture agro-silvo-pastorali rappresenta un elemento strategico per aumentare il grado di fruibilità in termini di pubblica utilità degli ecosistemi agro-forestali.

Il sisma 2016/2017 e le eccezionali precipitazioni nevose del gennaio 2017 hanno compromesso ulteriormente la viabilità rurale e forestale con conseguenze gravissime sulla raggiungibilità dei siti produttivi, prevalentemente montani. Pertanto è risultato necessario prevedere un intervento specifico sulle aree colpite da quegli eventi.

Gli investimenti previsti dal presente intervento consistono nella costruzione, miglioramento, ristrutturazione e messa in sicurezza della rete agro-silvo-pastorale, con riferimento ad infrastrutture a servizio di una pluralità di utenti, fruibili da tutti.

Soggetti beneficiari

Per la rete viaria agro-silvo-pastorale e/o forestale i beneficiari del sostegno sono gli Enti pubblici singoli o associati.

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ammissibili a sostegno le spese per investimenti materiali di tipo immobiliare e mobiliare quali:

 

• realizzazione di opere di viabilità;

• ampliamento, ristrutturazione, messa in sicurezza di rete viaria esistente;

• realizzazione di manufatti accessori (es. piazzole di sosta e movimentazione);

• spese generali collegate agli investimenti come onorari di architetti, ingegneri e consulenti, compensi per consulenze in materia di sostenibilità ambientale ed economica, inclusi studi di fattibilità, acquisto di brevetti e licenze.

 

La zona geografica di applicazione della Sottomisura trattata nell’ambito di tale Avviso è rappresentata dal territorio della Regione Abruzzo colpito dal sisma 2016/2017 e dalle eccezionali precipitazioni nevose del gennaio 2017, come indicato nel bando, nel quale sono riportati gli elenchi dei comuni interessati. In funzione di tale zonizzazione, l’intervento è classificato nelle seguenti tipologie:

 

• Intervento 2a: progetti localizzati nel cratere del sisma 2016/17.

• Intervento 2b: progetti localizzati nell’areale nevoso “territorio colpito dalle eccezionali precipitazioni nevose del gennaio 2017”.

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria è di € 9.669.759.

L’aiuto è concesso sotto forma di contributo a fondo perduto pari al 100% dei costi ritenuti ammissibili ed effettivamente sostenuti dal beneficiario per la realizzazione dell’intervento.

Per ogni singola domanda è previsto un importo massimo pari a euro 200.000,00 ed importo minimo pari ad euro 50.000,00.

Scadenza

Le domande devono essere inviate entro il 16 aprile 2021.