PSR 2014/2020. Misura 4.4.2. Finanziamento a fondo perduto fino al 50% per investimenti non produttivi connessi all’adempimento degli obiettivi agro-climatico-ambientali.

 

Il bando disciplina le procedure e le modalità per la presentazione delle domande di sostegno a valere sul PSR 2014-2020, sottomisura M04.04 “Sostegno a investimenti non produttivi connessi all’adempimento degli obiettivi agro-climatico-ambientali”, ed in particolare all’operazione “Prevenzione danni da fauna”, e delle relative domande di pagamento. La sottomisura sostiene gli investimenti mirati al perseguimento dell’obiettivo principale di sostenere gli investimenti non produttivi, nell’ambito dei terreni agricoli fornendo azioni di supporto al sistema agricolo regionale, che permettano di far coesistere gli ecosistemi naturali o rinaturalizzati con le attività produttive; Gli interventi rispondono, inoltre, ai seguenti fabbisogni:

 

  • tutelare e valorizzare la biodiversità agricola;
  • conservare le aree tutelate e le specie minacciate.

Soggetti beneficiari

Possono beneficiare del sostegno previsto i seguenti soggetti, singoli o associati:

 

  • Imprese agricole singole e associate;
  • Proprietari o gestori dei terreni.

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ammissibili le spese relative ai seguenti investimenti volti alla protezione delle produzioni agricole e zootecniche dai danni provocati da fauna selvatica, al fine di tutelare le attività produttive sul territorio regionale e la conservazione della biodiversità:

 

  • Recinzioni e altri sistemi di protezione, compresi quelli elettrici a bassa intensità;
  • protezione acustica con strumenti ad emissione di onde sonore, apparecchi radio, apparecchi con emissione di suoni;
  • protezioni visive con sagome di predatori, nastri olografici, palloni predatori e reti anti uccello;
  • acquisto dei cani da guardiania;
  • spese generali e tecniche connesse agli investimenti di cui sopra.

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria complessiva è pari a € 1.000.000,00.

 

A ciascun soggetto beneficiario non può essere concesso un aiuto che sia inferiore ad € 300,00.

 

L’intensità dell’aiuto è pari al 50% della spesa ammissibile.

Scadenza

La domanda può essere presentata entro il 16 settembre 2020.