PSR 2014/2020. Misura 4.1.1.- 4.1.3. Finanziamento a fondo perduto fino al 55% per gli interventi nel settore della frutta tropicale, subtropicale e piccoli frutti.

 

La misura 4 “Investimenti in immobilizzazioni materiali” del PSR Calabria 2014-2020 è rivolta a sostenere i processi di miglioramento delle prestazioni economiche e di sostenibilità climatico-ambientali delle imprese agricole e di quelle che operano nella trasformazione, commercializzazione e/o sviluppo dei prodotti agricoli. L’obiettivo strategico di competitività associato alla misura è di aumentare l’orientamento al mercato delle aziende agricole, posizionare e garantire la permanenza dei prodotti regionali su mercati di riferimento specializzati, al fine di migliorare la catena di produzione del valore e la migliore distribuzione dello stesso lungo la filiera.

In particolare:

 

l’intervento 4.1.1 “Investimenti nelle aziende agricole” è dedicato all’ammodernamento, ristrutturazione ed innovazione all’interno delle aziende agricole finalizzati al miglioramento della competitività e della sostenibilità aziendale.
L’intervento 4.1.3 “Investimenti per la gestione della risorsa idrica da parte delle aziende agricole” sostiene il passaggio a sistemi di irrigazione più efficienti e sostenibili.

 

Il presente bando promuove interventi di nuovi impianti e reimpianti arborei nel settore della frutta tropicale, sub tropicale e piccoli frutti, incluso l’ammodernamento degli impianti irrigui, con l’obiettivo di migliorare la redditività e la sostenibilità delle produzioni e garantire alle aziende migliori opportunità di commercializzazione dei prodotti.

Soggetti beneficiari

Imprenditori agricoli, singoli o associati per investimenti agli impianti arborei delle seguenti varietà frutticole:

 

       Frutta sub tropicale (Kiwi – annona etc)

       Frutta tropicale (Avocado – mango – papaia etc)

       Piccoli frutti (Ribes – more – mirtilli – lamponi etc)

 

operanti nell’intero territorio della regione Calabria

Tipologia di interventi ammissibili

All’intervento 4.1.1, i richiedenti potranno, facoltativamente, abbinare anche la richiesta di contributo per investimenti irrigui a valere sull’intervento 4.1.3. Resta inteso che, data la natura delle colture, anche in caso di non attivazione della 4.1.3, a pena di revoca del contributo e conseguente recupero delle somme erogate, entro la data del collaudo finale gli impianti arborei dovranno risultare dotati di regolare impianto di irrigazione.

In tal caso, possono essere ammessi al sostegno esclusivamente sistemi di irrigazione al servizio degli impianti oggetto di nuovo impianto. L’ammissibilità della misura 4.1.3 è, quindi, condizionata alla ammissibilità della misura 4.1.1.

 

Investimenti ammissibili per l’intervento 4.1.1.

impianto di specie frutticole “Tropicali – sub tropicali e piccoli frutti”: Actinidia – Mirtillo, Ribes, Uva spina – Lampone – Rovo.

 

Investimenti ammissibili per l’intervento 4.1.3


Sono ammissibili al sostegno di questo bando:

 

a) impianti di irrigazione, esclusivamente al servizio del nuovo impianto;

b) spese tecniche collegate agli investimenti (impianto a costo standard e/o a costo reale) nel limite max del 6% e relative ad onorari per professionisti e consulenti per la progettazione e la realizzazione degli investimenti.

c) spese generali collegate agli investimenti (impianto a costo standard e/o a costo reale) nel limite max del 3%. Tra le spese generali sono ricompresi anche eventuali compensi per consulenze in materia di sostenibilità ambientale ed economica, inclusi gli studi di fattibilità, purché realizzati e obbligatoriamente allegati a corredo della domanda di sostegno.

 

Il massimale di costo relativo alle voci b) e c) non può, comunque, superare il 9% dell’investimento proposto.

Entità e forma dell’agevolazione

Dotazione finanziaria:

 

Euro 15.000.000,00 intervento 4.1.1

Euro   1.000.000,00 intervento 4.1.3

 

Il contributo pubblico massimo concedibile cumulato per l’intervento 4.1.1. e l’intervento 4.1.3 è pari a euro 150.000,00.


L’entità del sostegno per gli interventi 4.1.1 e 4.1.3 è pari al:

 

• 55% del costo dell’investimento ammissibile realizzato da agricoltori nelle zone montane e svantaggiate

• 45% del costo dell’investimento ammissibile realizzato da agricoltori nelle altre zone.


Tuttavia, solo in caso di approvazione della proposta di modifica del PSR 2014-2020 in corso di negoziazione con la Commissione europea, potranno essere riconosciute le seguenti aliquote:


• 70% del costo dell’investimento ammissibile realizzato da agricoltori nelle zone montane e svantaggiate

• 50% del costo dell’investimento ammissibile realizzato da agricoltori nelle altre zone. L’aliquota per questi investimenti potrà essere aumentata al 70% del costo dell’investimento ammissibile nei seguenti casi:


   – investimenti realizzati da giovani agricoltori che si sono insediati durante i cinque anni precedenti la domanda di sostegno;
   – gli investimenti collegati ad operazioni di cui alle misure 10 o 11 del PSR

Scadenza

Le domande possono essere inviate dal 10 settembre 2021 fino alla data del 30 settembre 2021.