PSR 2014/2020. Misura 3.2.1. Finanziamento a fondo perduto pari al 70% per Informazione e promozione sui regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari.

 

Gli obiettivi operativi dell’intervento sono:

 

a) promuovere azioni di informazione nei confronti dei consumatori e degli operatori economici;

b) informare i distributori sull’esistenza, il significato e i vantaggi dei sistemi di qualità applicati;

c) informare i consumatori in termini di qualità, caratteristiche nutrizionali e metodi di produzione dei singoli prodotti;

d) rendere consapevole il consumatore della positiva ricaduta ambientale delle produzioni ottenute con tecniche rispettose dell’ambiente e metodi biologici.

Soggetti beneficiari

Possono proporre domanda di accesso ai benefici le associazioni di produttori ovvero consorzi di tutela, organizzazione dei produttori, associazione di organizzazioni di produttori, reti di imprese, gruppi o aggregazioni costituite in ATI o ATS o altre forme associative dotate di personalità giuridica, coinvolte in uno o più regimi di qualità indicati nel band

Tipologia di interventi ammissibili

Il progetto deve prevedere almeno una iniziativa di informazione e una iniziativa di promozione rispettivamente selezionate tra quelle di seguito indicate:

 

1. iniziative di informazione:

 

a) partecipazione a fiere, mostre o altri eventi;

b) diffusione di conoscenze scientifiche e tecniche sui prodotti dei regimi di qualità, ivi comprese le attività presso le scuole;

 

2. iniziative di promozione:

 

a) pubblicazioni, prodotti multimediali, realizzazione e sviluppo di siti web, cartellonistica;

b) campagne promozionali, incluse le attività svolte nei punti vendita;

c) incontri con consumatori, workshop con operatori economici, incoming;

d) acquisto di spazi promozionali e publiredazionali.

 

Sono ammissibili al sostegno le spese sostenute dai beneficiari per le attività di informazione e promozione di seguito elencate:

 

a) Organizzazione e partecipazione a fiere e mostre, da tenere prevalentemente al di fuori del territorio regionale;

b) Realizzazione ricerche di mercato o acquisizione informazioni da soggetti specializzati;

c) Organizzazione di iniziative ed eventi di animazione a livello territoriale/regionale, rivolte anche alle scuole di ogni ordine e grado, agli operatori di mense scolastiche ed aziendali. Tali azioni sono dirette a diffondere la conoscenza degli aspetti nutrizionali degli alimenti, delle modalità di lettura delle etichette, dei profili di rintracciabilità, e in particolare dei metodi di produzione ed il rispetto dell’ambiente impliciti nel regime di qualità interessato;

d) Pianificazione e realizzazione campagne d’informazione e/o promozione realizzate con supporti mass-mediatici (carta stampata, web, radio, TV, etc.);

e) Attività di promozione presso punti vendita specializzati della GDO e del canale HORECA (Hotellerie-Restaurant-Catering);

f) Incontri con consumatori, workshop con operatori economici in Italia e/o Paesi unionali, attività di incoming per operatori e giornalisti italiani e/o di Paesi dell’Unione Europea;

g) Ideazione e realizzazione di materiale divulgativo, quali prodotti multimediali, cartellonistica, brochure, etc.;

h) Costi per i prodotti da destinare alla degustazione gratuita negli eventi realizzati esclusivamente nelle scuole;

i) Spese di coordinamento ed organizzazione delle attività ammesse, nel limite del 5% dell’operazione ammessa al sostegno.

Entità e forma dell’agevolazione

L’importo reso disponibile con il presente Avviso è pari a € 1.200.000,00.

L’intensità del sostegno per le azioni di informazione e promozione è pari al 70% della spesa ammissibile.

Non sono ammissibili progetti che comportino una spesa ammissibile complessiva inferiore a € 30.000,00.

Scadenza

24 gennaio 2022