PSR 2014/2020. Misura 3.2.01 Finanziamento a fondo perduto fino al 70% per sostenere l’informazione e la promozione dei prodotti di qualità.

 

Il presente bando prevede l’erogazione di incentivi per la realizzazione di progetti di informazione e promozione svolti da associazioni di produttori nel mercato interno, relativi ai prodotti rientranti in un regime di qualità.

Soggetti beneficiari

Possono accedere al contributo le associazioni di produttori che partecipano ai regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari indicati indicati successivamente, di seguito elencate:

a) le organizzazioni di produttori e le loro associazioni, riconosciute ai sensi della normativa comunitaria, nazionale e regionale;

b) le organizzazioni interprofessionali e le loro associazioni, riconosciute ai sensi della normativa comunitaria, nazionale e regionale;

c) i gruppi, compresi i consorzi di tutela delle Dop, Igp o Stg;

d) i gruppi di produttori, compresi i consorzi di tutela delle denominazioni di origine e delle indicazioni geografiche dei vini;

e) le associazioni di produttori agricoli costituite ai sensi della normativa nazionale;

f) le cooperative agricole e loro consorzi;

g) reti di imprese fra i soggetti di cui alle lettere a) e f), nonché gruppi o aggregazioni costituite in ATI o ATS o forme associate dotate di personalità giuridica fra i soggetti di cui alle lettere precedenti.

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ammissibili le attività di promozione ed informazione relative ai prodotti rientranti in un regime di qualità per i quali sia stato emanato un avviso pubblico per l’accesso al sostegno di cui al tipo di operazione 3.1.01.

Le produzioni che danno diritto al contributo sono quelle ottenute in conformità ai seguenti regimi di qualità:

a) regimi di qualità istituiti a norma dei seguenti regolamenti e disposizioni:

– Dop, Igp, Stg;

– denominazioni di origine e indicazioni geografiche nel settore vitivinicolo iscritte nel registro creato e aggiornato;

b) regimi di qualità riconosciuti dallo Stato italiano:

– QC – Qualità Controllata – Produzione integrata rispettosa dell’ambiente e della salute, con esclusione delle produzioni zootecniche e ittiche;

– SQNPI – Sistema di qualità nazionale di produzione integrata; il regime SQNPI è ammesso a condizione che riguardi la certificazione dell’intero processo produttivo (Scopo: Marchio SQNPI) e non si arresti alla fase agricola; 

– SQNZ – Sistema di qualità nazionale zootecnia.

La domanda di sostegno è ammissibile esclusivamente per i regimi che alla data di approvazione del presente bando hanno ottenuto la pertinente registrazione.

I progetti che fruiscono del sostegno devono avere una dimensione minima di spesa ammissibile di € 30.000, un importo massimo di spesa ammissibile di € 120.000 e una durata massima di 17 mesi.

Sono ammissibili al sostegno le attività di informazione e di promozione realizzate fra il 1 febbraio 2021 e il 30 giugno 2022 di seguito indicate:

a) Realizzazione di materiale informativo e promozionale:

1. progettazione, elaborazione tecnica e grafica, ideazione testi, spot, immagini fotografiche e video, traduzione, stampa, riproduzione su supporti cartacei e multimediali;

2. sviluppo di siti web e di applicazioni informatiche, spese per media sociali (configurazione degli account, interventi regolari sui social);

3. acquisti di spazi pubblicitari e publi-redazionali su media, stampa, internet; affissioni, in forma fissa o dinamica.

b) Realizzazione di seminari informativi, in presenza o in modalità multimediale, con eventuale attività di degustazione guidata rivolta, ad un pubblico di consumatori o operatori:

1. spese per l’affitto e l’allestimento delle sale;

2. compensi per i relatori ed esperti del prodotto, oggetto di promozione, fino a un massimo di € 2.500 complessivi per seminario;

3. compensi per animazioni (ad es: showcooking, roadshow, esibizioni teatrali, testimonial) relative al prodotto oggetto di promozione, fino ad un massimo di 10.000,00 per evento;

4. spese di interpretariato, fino a un massimo di € 300 giornalieri;

5. spese per personale di servizio addetto alla degustazione, fino a un massimo di € 300 giornalieri;

6. spese di viaggio (treno o aereo, entrambi in classe economica) per una sola unità di personale di ciascun beneficiario presente alla manifestazione;

7. spese per la realizzazione di attività di comunicazione relative all’evento.

c) Partecipazione a fiere ed esposizioni:

1. affitto, allestimento stand e relativi costi di montaggio e smontaggio dell’area spositiva;

2. spese per personale di servizio, fino a un massimo di € 300 giornalieri;

3. spese di interpretariato, fino a un massimo di € 300 giornalieri;

4. spese di viaggio (treno o aereo, entrambi in classe economica) per una sola unità di personale di ciascun beneficiario presente alla manifestazione;

d) Coordinamento, organizzazione ed esecuzione:

1. tutte le spese relative all’attività di coordinamento, organizzazione ed esecuzione del progetto regolarmente documentate, nella misura massima del 5% della spesa ritenuta ammissibile per l’insieme delle voci a), b) e c).

Entità e forma dell’agevolazione

L’intensità del finanziamento è fissata al 70% della spesa ammessa.

Scadenza

La scadenza per la presentazione delle domande è alle ore 13 del 16 ottobre 2020.