PSR 2014/2020. Misura 21.1. Finanziamento a fondo perduto pari ad € 7.000 per sostenere la filiera agrituristica pugliese, delle masserie didattiche e dei boschi didattici per mitigare gli effetti causati dalla pandemia da Covid-19.

 

La misura sostiene la filiera agrituristica pugliese delle masserie didattiche e dei boschi didattici con l’obiettivo di dare un sostegno forfettario, sotto forma di liquidità, alle aziende agricole al fine di mantenere attiva l’offerta di servizi nelle aree rurali e mitigare gli effetti della crisi socio-economica determinata dalla pandemia da Covid-19.

Soggetti beneficiari

Gli aiuti sono concessi a:

 

a) aziende agricole iscritte all’elenco regionale degli operatori agrituristici (EROA) e che esercitano attività agrituristica;

b) aziende agricole iscritte all’elenco regionale delle fattorie didattiche e che esercitano attività di fattoria didattica;

c) aziende agricole iscritte all’elenco regionale dei boschi didattici e che esercitano attività di bosco didattico.

Tipologia di interventi ammissibili

Trattandosi di un aiuto forfettario, il contributo pubblico non è subordinato alla realizzazione di investimenti da parte dei beneficiari. 

Entità e forma dell’agevolazione

Ai beneficiari è riconosciuto un aiuto forfettario pari a 7.000 euro.

Non è prevista la possibilità di cumulare il sostegno pubblico, pertanto, nel caso di aziende agrituristiche che esercitino anche attività di fattoria didattica e/o bosco didattico sarà riconosciuto l’importo massimo di € 7.000,00

Scadenza

9 novembre 2020