PSR 2014/2020. Misura 1.2. Finanziamento a fondo perduto a sostegno di attività dimostrative ed azioni di informazione.

 

La regione Basilicata ha approvato la misura del PSR per due aree interne, Montagna Materana e Mercure – Alto Sinni – Val Sarmento: 

 

Area Montagna Materana – L’azione è finalizzata al miglioramento delle qualità delle produzioni casearie ovine e caprine dell’area, alla valutazione dell’impatto del modello di allevamento tradizionale sulle caratteristiche organolettiche dei prodotti. A tale scopo la strategia ha previsto un progetto pilota di coinvolgimento degli attori locali impegnati nella pastorizia, con particolare attenzione ai giovani, consistente in azioni di informazione e dimostrative, tutoraggio e accompagnamento nell’introduzione di innovazioni di processo e/o di prodotto, nonché in attività di monitoraggio.

Area Mercure – Alto Sinni Val Sarmento – L’azione è finalizzata a realizzare un lungo itinerario che metta in rete tutti i “punti di biodiversità” presidiati dagli agricoltori custodi (attuali e futuri), responsabili della loro manutenzione e conservazione in buono stato, nonché delle risorse genetiche conservate nei propri siti.

 

La sottomisura 1.2 del PSR, infatti, sostiene iniziative di informazione e dimostrazione principalmente rivolte alla divulgazione dell’innovazione su temi inerenti a tutte le focus area richiamate nella strategia di programma e rispondenti direttamente ai seguenti fabbisogni:

– Favorire l’accompagnamento degli imprenditori (agricoli e forestali) e dell’economia rurale verso percorsi innovativi;- 

– Rafforzare la cooperazione tra gli operatori delle filiere agro-forestali, gli attori dello sviluppo rurale e il sistema della conoscenza;

– Migliorare le conoscenze professionali e l’acquisizione di competenze specifiche degli operatori agroalimentari, forestali e rurali;

– Favorire l’ingresso e la permanenza dei giovani in agricoltura, anche attraverso lo sviluppo del capitale umano; e indirettamente tutti i fabbisogni individuati dall’analisi SWOT.

Soggetti beneficiari

Il presente avviso si applica esclusivamente alle aree interne “Montagna Materana” e “Mercure – Alto Sinni – Val Sarmento”.

In particolare, i comuni interessati sono: Per l’area “Montagna Materna”: Accettura, Aliano, Cirigliano, Craco, Gorgoglione, Oliveto lucano, San Mauro Forte, Stigliano. Per l’area “Mercure Alto Sinni Val Sarmento”: Calvera, Carbone, Castelluccio Inferiore, Castelluccio Superiore, Castronuovo di S. Andrea, Cersosimo, Chiaromonte, Fardella, Francavilla in Sinni, Noepoli, Rotonda, San Costantino Albanese, San Giorgio Lucano, San Paolo Albanese, San Severino Lucano, Senise, Teana, Terranova di Pollino, Viggianello.

 

Saranno considerati beneficiari gli Enti di ricerca (pubblici o privati) che perseguono finalità di sviluppo agricolo e/o forestale

Tipologia di interventi ammissibili

Saranno ammesse le seguenti tipologie di investimenti:

➢ Progettazione e coordinamento entro il 7,5 % del progetto approvato;

➢ Incontri tecnico-pratici;

➢ Prove pilota;

➢ Seminari;

➢ Pubblicazioni su media;

 

A tali investimenti concorreranno le seguenti spese ammissibili:

– Personale

– Spese di viaggio limitatamente al costo chilometrico

– Alloggio/vitto

– Eventuale investimenti materiali (solo per le prove dimostrative), consistenti in hardware, software ed attrezzature con ammortamenti superiori a 12 mesi strettamente correlate alla attività dimostrative e trasferimento conoscenze. Il tutto sino al 10% del progetto ammesso

– Fitto aule, strutture, anche aziendali, attrezzature, costi per pagine web e social, audiovisivi

– Cartellonistica obbligatoria fino ad un massimo di € 500,00

– Spese Generali indirette

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria complessiva del presente avviso ammonta ad € 220.000,00.

Il massimale progettuale è pari ad € 200.000,00 (IVA inclusa).

Il contributo sarà concesso a fondo perduto, con una intensità di aiuto pari al 100% dell’investimento ammesso.

Scadenza

31/12/2020