PSR 2014/2020. Intervento 6.4.1. Finanziamento a fondo perduto fino al 60% a sostegno degli investimenti delle imprese agricole.

 

Con il presente bando la Regione Abruzzo intende attivare la Tipologia di intervento 6.4.1 “Sostegno a investimenti per la diversificazione delle imprese agricole”, che mira a concorrere allo sviluppo socioeconomico delle aree rurali favorendo i processi di diversificazione delle attività volte ad incrementare il reddito delle imprese agricole nonché le performance ambientali.

In particolare sono sostenuti interventi che mirano all’ampliamento della gamma di servizi offerti al territorio in termini di servizi alle persone ed alle famiglie delle aree rurali e/o rivolti all’attrattività turistica.

Soggetti beneficiari

Possono proporre istanza di contributo gli imprenditori agricoli, singoli o associati, le cui imprese rientrino per dimensione nella micro e piccola impresa.

Requisiti: 

– Essere iscritto alla CCIAA e titolare di partita IVA con codice di attività agricola. 

– Essere iscritto all’Anagrafe delle Aziende Agricole, con Fascicolo Aziendale validato al momento della presentazione della domanda di sostegno. 

– Per investimenti finalizzati all’esercizio dell’AGRITURISMO E/O DELL’ATTIVITÀ DI FATTORIA DIDATTICA E/O DI AGRICOLTURA SOCIALE: essere in possesso dell’iscrizione ad uno o più degli Elenchi ed Albi ai sensi delle rispettive leggi regionali disciplinanti tali tipologie di attività:

a. Imprenditori/Operatori Agrituristici

b. Operatori di Fattoria didattica 

c. Imprenditori di fattoria sociale

– in alternativa al precedeente punto: aver presentato domanda di iscrizione ai rispettivi elenchi/albi regionali, purché in possesso dei prescritti requisiti di legge alla data di presentazione della domanda di sostegno (da dichiararsi in specifica autodichiarazione inserita nel PSA) ed aver conseguito la relativa iscrizione entro la data di concessione del finanziamento. 

– l’investimento proposto deve insistere nelle aree rurali del territorio della Regione Abruzzo (Intero territorio regionale con esclusione delle Aree “A”: Comune Di Chieti e Comune di Pescara);

– avere la disponibilità del fabbricato o dei fabbricati e delle superfici agricole sulle quali si intende realizzare l’investimento a decorrere dalla data di presentazione della domanda di aiuto e fino a completo adempimento degli impegni assunti con l’adesione alla Sottomisura.

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ammissibili al sostegno le spese seguenti: 

a) Ristrutturazione e ammodernamento dei beni immobili e delle loro aree pertinenziali;

b) Costruzione di immobili nei limiti di cui all’Allegato 2 del bando;

c) Acquisto di nuovi macchinari, attrezzature per lo svolgimento delle attività;

d) Acquisto di hardware e software inerenti o necessari alle attività;

e) Realizzazione di siti internet e applicazioni per la commercializzazione online con l’esclusione dei costi di manutenzione e gestione;

f) Spese generali collegate agli investimenti comprensive di spese tecniche per onorari di tecnici incaricati e consulenti, compensi per consulenze in materia di sostenibilità ambientale ed economica, inclusi gli studi di fattibilità, sono ammissibili nel limite massimo del 4%. Le spese generali, qualora connesse alle opere edili soggette a permesso di costruire o provvedimento analogo, sono ammissibili nel limite massimo del 10% della spesa ammissibile riferita a tali opere specifiche, al netto dell’importo relativo alle stesse spese tecniche.

Non sono ammissibili al sostegno, come indicato nella scheda di misura del PSR Regione Abruzzo, costi per opere e attrezzature relative allo svolgimento di attività agricole.

Entità e forma dell’agevolazione

Il totale degli investimenti è compreso tra un importo minimo di € 20.000 e un importo massimo di € 250.000. Non sono ammesse domande di aiuto con una spesa richiesta o determinata in sede di istruttoria di ammissibilità inferiore al suddetto importo minimo.

Il sostegno è pari al 50% del costo dell’investimento ammissibile. 

Il sostegno può raggiungere il 60% del costo dell’investimento ammissibile per gli interventi localizzati in aree D.

Scadenza

Domande dal 27/10/2020 all’11/11/2020.