PSR 2014/2020. Intervento 4.3.2. Finanziamento a fondo perduto pari al 75% per sostenere gli investimenti necessari allo sviluppo, ammodernamento, adeguamento dell’agricoltura e della silvicoltura.

 

L’operazione risponde al Fabbisogno F12 – Sviluppo delle dotazioni infrastrutturali al servizio delle imprese agricole e forestali ed alla Focus Area 2a) “Migliorare le prestazioni economiche di tutte le aziende agricole e incoraggiarne la ristrutturazione e l’ammodernamento, in particolare per aumentare la quota di mercato e l’orientamento al mercato nonché la diversificazione delle attività”.
Il territorio della Regione Umbria è caratterizzato da aree agricole molto frammentate la cui viabilità è costituita da una fitta rete di strade interpoderali e la cui condizione risulta spesso deficitaria a causa di fattori orografici ed ambientali. La scarsa qualità di tale rete viaria, costituisce una limitazione alle atttività agro-silvo-pastorali molto spesso fonti primarie di reddito in quelle zone.
Le strade interpoderali hanno per loro natura una spiccata ruralità sia per struttura che per localizzazione e finalità d’uso.
L’attuale densità della rete stradale forestale in Umbria oscilla per circa l’80% tra i 15-20 ml/ha e per circa il 20% sotto i 10 ml/ha, mentre si può considerare come target ottimale una densità di 34-40 ml/ha (inventario forestale regionale).

Il territorio rurale regionale non comprende i seguenti ambiti territoriali:

 

  • Centro urbano di Perugia
  • Centro urbano di Terni

Soggetti beneficiari

Consorzio fra privati frontisti, con presenza di imprenditori agricoli e/o forestali in misura non inferiore al 30% dei soggetti coinvolti. Nella compagine del Consorzio è ammessa la presenza di Enti pubblici locali.

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ritenuti ammissibili esclusivamente gli interventi che prevedono almeno una delle seguenti operazioni:

– ampliamento della larghezza del piano rotabile
– realizzazione ex-novo di scoline laterali
– posa in opera di canalette trasversali rivestite
– realizzazione di opere per attraversamento di fossi e torrenti
– modifica delle scarpate di monte e di valle
– modifica della pendenza longitudinale

 

Sono ammessi:

– interventi mirati al miglioramento sostanziale della funzionalità e della sicurezza del tracciato stradale di accesso ai terreni agricoli e forestali, di servizio a più aziende, finalizzati alla crescita economica complessiva dell’area rurale. Le strade oggetto di intervento dovranno comunque essere aperte a tutti.
– interventi su strade interpoderali direttamente connesse con altre di categoria e percorribilità analoga o superiore.

 

Qualora rischino di avere effetti negativi sull’ambiente, gli interventi dovranno essere sottoposti alla procedura di valutazione ambientale.

Le strade interpoderali dovranno essere utilizzate principalmente per scopi agroforestali o essere di collegamento con le stesse.

 

Sono ammissibili anche le eventuali spese sostenute dal beneficiario per le garanzie fidejussorie.

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria prevista per l’attuazione del presente bando di evidenza pubblica è pari ad Euro 2.000.000,00.

L’aliquota di sostegno è pari al 75% della spesa ammessa a contributo.

Scadenza

Le domande possono essere presentate fino al 15 giugno 2021.