PSR 2014/2020. Intervento 4.3.1. Finanziamento a fondo perduto pari al 100% a favore dei Comuni singoli con popolazione inferiore o uguale a 5000 abitanti per gli investimenti in infrastrutture di base a servizio delle aziende agricole e silvicole.

 

L’intervento 4.3.1 “Investimenti in infrastrutture” ha  l’obiettivo di sostenere il miglioramento/adeguamento delle infrastrutture di base a servizio delle aziende agricole e silvicole e a contribuire e a sviluppare una gestione economica sostenibile delle foreste.

Soggetti beneficiari

I beneficiari sono i Comuni in forma singola con popolazione inferiore o uguale a 5000 abitanti e dotato di un Piano di Sviluppo Comunale finanziato con la misura 7.1.1 del PSR Calabria 2014-2020, oppure diversamente approvato, ricadente nelle aree C e D calabresi.

Tipologia di interventi ammissibili

ono ammissibili i seguenti investimenti:

 

  • investimenti di viabilità relativi a strade di libero accesso aperte al pubblico ed al servizio di una moltitudine di utenti;
  • investimenti di elettrificazione che risultino posizionati all’esterno dell’azienda agricola/forestale, che siano collegati all’uso agricolo e forestale e che siano a servizio di una moltitudine di aziende agricole/forestali.
 
A tal fine sono considerati ammissibili i seguenti costi:
 
  • costruzione e/o miglioramento di infrastrutture di accesso alle aree agricole ed alle aree forestali, ivi incluse le spese accessorie per la mitigazione degli impatti generati dagli interventi (infrastrutture verdi); 
  • costruzione e/o miglioramento di infrastrutture per l’elettrificazione di aree agricole; 
  • spese generali collegate agli investimenti come onorari per professionisti e consulenti, compensi per consulenze in materia di sostenibilità ambientale ed economica, inclusi gli studi di fattibilità e valutazione costi/benefici degli interventi. Le spese generali, inclusi gli studi di fattibilità e la valutazione costi/benefici, sono ammesse nel limite del 9% della spesa totale ammissibile dell’intervento agevolato secondo le seguenti percentuali:

 

    1. per spese tecniche, max il 6% per interventi che comprendono la progettazione, la direzione dei lavori e le altre attività tecniche; 
    2. per altre spese generali, non ricomprese nel punto precedente, sarà riconosciuta una percentuale max del 3%, compresa la quota a titolo di incentivo prevista dal Codice appalti.

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione assegnata al bando è di euro 2.000.000,00.

La spesa massima ammissibile per ogni singolo progetto è pari a: Euro 120.000 IVA inclusa.

Il sostegno concesso è del 100% della spesa ammissibile sostenuta.

Scadenza

Le domande devono essere inviate entro il 7 aprile 2021.