PSR 2014/2020. Bando multimisura progetti integrati di filiera P.I.F. Misure 4.1, 4.2 e 3.2. Contributo a fondo perduto per progetti integrati di filiera.

 

I progetti di filiera potranno essere presentati nell’ambito delle seguenti filiere:

– ovicaprino

– bovino da latte

– bovino da carne

– suinicolo

– ortofrutta

– vitivinicolo

– olivicolo

– cerealicolo

– altri settori: apistico, avicunicolo, piante aromatiche e officinali, colture industriali, proteoleaginose.

 

Nell’ambito dei progetti di filiera potranno essere attivate le seguenti sottomisure:

– 3.2 “Sostegno per attività di informazione e promozione, svolte da associazioni di produttori nel mercato interno”;
– 4.1 “Sostegno a investimenti nelle aziende agricole”;
– 4.2 “Sostegno a investimenti a favore della trasformazione/commercializzazione e/o dello sviluppo dei prodotti agricoli”.

 

L’attivazione delle sottomisure 4.1 e 4.2 è obbligatoria. Per la realizzazione di un progetto di filiera è richiesto un numero minimo di aziende agricole attive nella produzione primaria e richiedenti l’aiuto a valere sulla sottomisura 4.1 pari 10.

Soggetti beneficiari

Possono presentare richiesta, in qualità di capofila:

– Associazioni di Organizzazioni di Produttori riconosciute ( A.O.P.);
– Organizzazioni di Produttori;
– Reti di imprese;
– Cooperative agricole e loro consorzi;
– Imprese di trasformazione e commercializzazione.

Entità e forma dell’agevolazione

L’entità dell’aiuto è uniformata a quanto prescritto nelle schede delle singole sottomisure. Per i partecipanti alla sottomisura 4.1 e 4.2, l’intensità dell’aiuto è maggiorata del 20%, purché l’aliquota cumulativa massima del sostegno non superi l’80%.

Scadenza

A seguito della proroga, sarà possibile presentare domanda fino al 31 marzo 2021.