Provincia autonoma di Trento. #RIPARTITRENTINO. L.R. 3/2020. Finanziamento a fondo perduto per canoni di locazione e affitto di azienda.

 

Contributi a fondo perduto a favore di proprietari di immobili destinati allo svolgimento di attività produttive, commerciali, professionali o del terzo settore, nonché a favore di imprenditori per l’affitto di azienda/ramo di azienda.

Soggetti beneficiari

Possono accedere al contributo un’impresa o un privato che concede in locazione un immobile, oppure un imprenditore che concede in affitto l’azienda o un ramo d’azienda.

Attenzione
Sono escluse le imprese agricole.

 

Occorre essere un locatore che:

 

  • possiede un immobile situato sul territorio provinciale e locato ad uso non abitativo al momento della dichiarazione dello stato di emergenza nazionale destinato allo svolgimento di attività produttive, commerciali, professionali o del terzo settore o, nel caso di affitto o ramo di azienda, possedere un’azienda situata sul territorio provinciale e locata al momento della dichiarazione dello stato di emergenza nazionale; 
  • ha rinunciato, anche parzialmente, ai canoni di locazione relativi ai mesi di marzo-aprile-maggio 2020 nei confronti di operatori economici locatari le cui attività sono state sospese dai provvedimenti statali volti a fronteggiare l’emergenza sanitaria in atto oppure che hanno subito una significativa diminuzione di attività. 

Tipologia di interventi ammissibili

 La domanda che viene presentata deve essere corredata da una certificazione dell’operatore economico locatario che attesti:

  • la sua situazione di significativa riduzione di attività;
  • di non averti corrisposto, anche solo parzialmente, il canone di locazione per il periodo marzo-aprile-maggio 2020;
  • di non aver richiesto per il medesimo immobile la maggiorazione del contributo.

Entità e forma dell’agevolazione

Il contributo è pari al 40% dell’ammontare totale dei canoni di locazione e/o affitto di azienda/ramo d’azienda a cui si è rinunciato per i mesi di marzo-aprile-maggio 2020 e comunque nel limite massimo di 1.200 euro per ciascun immobile e/o ramo di azienda.

Attenzione
Puoi essere richiesto un contributo per un massimo tre immobili e/o un ramo di azienda.

Scadenza

Le domande devono essere presentate entro il 31 marzo 2021.