Provincia autonoma di Trento. #RIPARTITRENTINO. Finanziamento a fondo perduto una tantum per le grandi perdite nel settore commercio e di lavoro autonomo, in conseguenza del Covid-19.

 

La Provincia Auotonoma del Trentino ha elargito contributi a fondo perduto a favore degli operatori economici che esercitano attività di impresa nel settore commerciale e di lavoro autonomo, che occupano non più di 20 addetti e hanno subìto danni particolarmente ingenti in conseguenza al perdurare del COVID-19.

Soggetti beneficiari

Sono beneficiari gli operatori economici che esercitano attività di impresa nel settore commerciale e di lavoro autonomo, che occupano non più di 20 addetti e hanno subìto danni particolarmente ingenti in conseguenza al perdurare del COVID-19.

Tipologia di interventi ammissibili

Il contributo può essere ottenuto se il soggetto beneficiario rientra in una delle due casistiche:

Casistica 1

Calo del volume di attività di almeno il 75% nel lasso temporale minimo di quattro mesi continuativi (120 giorni) tra giugno 2020 – novembre 2020, anche non decorrente dal primo giorno del mese.

Attenzione
Il confronto tra i valori cambia se l’attività è iniziata dopo l’1 febbraio 2019.

Casistica 2

Avere sede legale o unità operativa nei territori comunali caratterizzati, nel periodo 15 novembre 2020 – 15 dicembre 2020 e per almeno 10 giorni continuativi, da uno scenario di massima gravità/livello di rischio alto e permanendo nello stesso periodo sul territorio provinciale uno scenario di rischio meno elevato, nonché aver subito nel periodo 15 novembre 2020 – 15 dicembre 2020 un calo del volume di attività di almeno il 20% rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente.

Attenzione
Il confronto tra i valori cambia se l’attività è iniziata dopo il 15 novembre 2019.
Lo scenario di massima gravità/livello di rischio alto deve essere individuato con comunicazione da parte del Presidente della Provincia al Sindaco del Comune interessato.

Entità e forma dell’agevolazione

Per la prima prima casistica sono previsti i seguenti contributi:

 6 mila euro da 1 a 3 addetti;

 10 mila euro fino a 6 addetti;

 15 mila euro fino a 20 addetti.
   

Per la seconda casistica sono previsti i seguenti contributi:

– 3 mila euro da 1 a 6 addetti;

– 5 mila euro fino a 20 addetti.

 

Per gli operatori neo costituiti: 

– 6 mila euro (importo fisso), qualora hai subito un danno che rientra nella prima casistica;

– 3 mila euro (importo fisso), qualora hai subito un danno che rientra nella seconda casistica.

Scadenza

Le domande devono essere presentate entro le ore 15:00 dell’11/02/2021.