Provincia autonoma di Trento. Finanziamento a fondo perduto per le attività o progetti di contrasto al Covid-19 del terzo settore.

 

L’obiettivo del bando è quello di finanziarie iniziative che mitighino gli effetti dell’emergenza sanitaria, sostenere le proposte del terzo settore ed infine offrire un rimborso per le spese sostenute dalle Organizzazioni di volontariato e dalle Associazioni di promozione sociale.

Soggetti beneficiari

Sono sogggetti beneficiari le organizzazioni di volontariato e le associazioni di promozione sociale. 

Tipologia di interventi ammissibili

Il bando prevede:


1. rimborsi spese sostenute durante il periodo dell’emergenza;

2. contributo per le attività o i progetti per il contrasto agli effetti del covid – 19;

3. contributi per attività istituzionali o progettuali ordinari.


In base al Bando, gli interventi 1 e 2, per essere finanziati devono perseguire 5 obiettivi generali:

 

– porre fine ad ogni forma di povertà;

– salute e benessere: assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età;

– educazione di qualità, equa ed inclusiva;

– riduzione delle ineguaglianze;

– città e comunità sostenibili.

 

Per quanto riguarda invece l’intervento 3, l’attività promossa deve perseguire i seguenti obiettivi:

 

– promuovere un’agricoltura sostenibile;

– raggiungere l’uguaglianza di genere e l’empowerment di tutte le donne e le ragazze;

– salute e benessere: assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età;

– incentivare una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile;

– riduzione delle ineguaglianze;

– garantire modelli sostenibili di produzione e di consumo.

 

Le attività, istituzionali e progettuali, possono essere avviate a partire dall’1 gennaio 2021 e devono concludersi entro il 30 giugno del 2022; per le attività istituzionali si è previsto una durata massima di 18 mesi mentre per le attività progettuali è stata prevista anche la durata minima di 6 mesi.

Entità e forma dell’agevolazione

Le risorse a disposizione ammontano a 1.654.418 euro.

I contributi sono differenziati e prevedono un importo massimo per le attività progettuali di 50.000 euro.

Scadenza

Le domande devono essere presentate entro il 15/12/2020.