Provincia autonoma di Trento. Finanziamento a fondo perduto per il ripristino di murature dei sistemi agricoli terrazzati tradizionali.

 

La regolamentazione contenuta nel presente bando disciplina la concessione di contributi per interventi di recupero o ripristino di murature dei sistemi agricoli terrazzati tradizionali.

Le finalità del Bando per interventi di recupero o ripristino di murature dei sistemi agricoli terrazzati tradizionali sono quelle di:

 

a) recuperare e valorizzare il patrimonio storico-paesaggistico trentino dei terrazzamenti caratterizzati dai muri di contenimento in pietrame, tipici dei metodi di coltivazione della tradizione trentina;

b) recuperare, di conseguenza, il paesaggio che nel corso degli ultimi anni ha subito diversi fenomeni di abbandono e di degrado anche a causa dei fattori climatici;

c) rinnovare e promuovere l’agricoltura tradizionale di montagna riscoprendo il legame tra territorio e comunità locali anche nell’ottica del superamento dell’emergenza sanitaria in corso e di una ritrovata coesione sociale e territoriale che, mediante la transizione verde, la sostenibilità ambientale e la rivoluzione digitale porti a una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva in un ambiente resiliente;

d) portare benefici al territorio montano sotto il profilo paesaggistico ed identitario, alla sua comunità, all’imprenditoria agricola e ai suoi visitatori.

Soggetti beneficiari

Possono accedere al presente Bando per interventi di recupero o ripristino di murature dei sistemi agricoli terrazzati tradizionali i soggetti privati ricadenti nelle seguenti categorie:

 

a) le persone fisiche

b) le persone giuridiche private

 

Possono accedere al contributo anche le aziende agricole o altre imprese titolari dei requisiti indicati nel bando.

 

Accedono al contributo i soggetti privati che alla data di presentazione della domanda siano proprietari o titolari di diritti reali, anche per quote, di murature dei sistemi agricoli terrazzati tradizionali interessate da interventi di recupero o ripristino e della particella fondiaria su cui sono ubicate.

Il bene deve essere situato in aree dell’intero territorio provinciale caratterizzate da sistemi agricoli terrazzati, secondo le modalità e i criteri stabiliti nel presente bando.

In caso di più proprietari delle medesime particelle fondiarie interessate da interventi su murature dei sistemi agricoli terrazzati tradizionali, la domanda di contributo deve essere sottoscritta da tutti i proprietari o, in alternativa, da un solo proprietario autorizzato tramite delega firmata dagli altri titolari.

Tipologia di interventi ammissibili

Le tipologie di intervento oggetto del presente Bando riguardano il recupero o il ripristino di muri a secco . Il contributo può essere integrato da un’ulteriore quota, nel caso di contestuale intervento eseguito dal beneficiario di taglio specie erbacee e arbustive infestanti e loro trinciatura o asporto, rimozione delle ceppaie, interventi di livellamento spietramento, eventuale bonifica agraria e sistemazione del terreno entro i limiti indicati nel bando. 

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria è di Euro 400.000,00.

Il contributo massimo è di euro 3.500,00.

Scadenza

Le domande possono essere inviate dal 16 agosto 2021 al 15 ottobre 2021