Provincia autonoma di Bolzano. Finanziamento a fondo perduto fino al 70% per iniziative per l’incremento economico e della produttività nel turismo.

 

Allo scopo di favorire l’incremento economico e della produttività, nonché l’aggiornamento e la specializzazione nei settori economici del turismo possono essere concessi contributi ad istituti, enti associazioni ed organizzazioni per iniziative di particolare interesse turistico.

Soggetti beneficiari

I contributi possono essere concessi ad associazioni di categoria e loro cooperative nonché a istituti, enti e organizzazioni che svolgono attività aventi ricaduta prevalente nel territorio della provincia di Bolzano

All’Associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell’Alto Adige può essere concesso un contributo per le spese di gestione nella misura massima del 30 per cento della spesa ammessa.

Tipologia di interventi ammissibili

Possono essere ammesse a contributo le seguenti iniziative, purché raggiungano una spesa ammessa minima di 2.000,00 euro:

 

a) manifestazioni e iniziative di particolare rilevanza turistica, preferibilmente di carattere interregionale. Sono escluse dal contributo le piccole manifestazioni organizzate a livello locale dalle organizzazioni turistiche nello svolgimento della propria attività istituzionale;

b) iniziative di informazione e di marketing nel settore turistico, senza alcuna pubblicità aziendale;

c) studi, ricerche, analisi e progetti di sviluppo di particolare rilevanza turistica e interregionale.

d) iniziative di sensibilizzazione alla conoscenza delle norme in materia di sicurezza sulle piste da sci ed in montagna.

 

Per manifestazioni e iniziative di particolare rilevanza turistica sono ammissibili le seguenti spese:

 

a) spese pubblicitarie e di comunicazione;

b) materiale informativo e pubblicitario;

c) spese per il programma collaterale;

d) spese di vitto, alloggio e viaggio;

e) compensi degli artisti;

f) affitto di locali e noleggio di attrezzature tecniche;

g) spese di trasporto;

h) spese di sicurezza;

i) altre prestazioni strettamente connesse con lo svolgimento della manifestazione o dell’iniziativa.

 

2. Per iniziative di informazione e di marketing sono ammissibili le seguenti spese:

 

a) costi di organizzazione;

b) compensi dei relatori;

c) affitto di locali e noleggio di attrezzature tecniche;

d) servizi di interpretariato e traduzione;

e) materiale informativo e pubblicitario;

f) noleggio, montaggio e smontaggio dello stand, allestimento dello stand e della relativa dotazione;

g) creazione e assistenza per siti web.

 

3. Per studi, ricerche, analisi e progetti di sviluppo sono ammissibili le seguenti spese:

 

a) compensi dei consulenti;

b) traduzioni;

c) materiale informativo e pubblicitario.

 

4. Per iniziative di sensibilizzazione alla conoscenza delle norme in materia di sicurezza sulle piste da sci ed in montagna sono ammesse le seguenti spese:

 

a) costi di organizzazione,

b) spese di comunicazione,

c) materiale informativo e pubblicitario,

d) spese per il programma collaterale,

e) servizi di interpretariato e traduzione,

f) noleggio di attrezzature tecniche,

g) creazione e assistenza per siti web.

Entità e forma dell’agevolazione

Per le iniziative di cui lettere a), b) e c), può essere concesso un contributo fino alla misura massima del 50 per cento della spesa ammessa.

2. Per le iniziative di cui lettera d), può essere concesso un contributo fino alla misura massima del 70 per cento della spesa ammessa.

3. In caso di organizzazioni turistiche la misura massima del contributo è pari al 70 per cento della spesa ammessa.

Scadenza

Termine di presentazione della domanda: 31 ottobre di ogni anno.