Programma per l’apilcoltura 2020-2021. Finanziamento a fondo perduto fino al 60% per razionalizzare la pratica del nomadismo, diminuendone e migliorando la qualità del miele prodotto.

 

La misura, denominata “Razionalizzazione della transumanza”, intende contribuire a razionalizzare la pratica del nomadismo, diminuendone e migliorando la qualità del miele prodotto. La misura si attua attraverso i seguenti interventi:

 

C.2. Acquisto attrezzatture per l’eserzio del nomadismo, come segue:

(C2.1) – Acquisto Arnie

(C2.2) – Acquisto macchine, attrezzature e materiali vari specifici per l’esercizio del nomadismo

(C2.3) – Acquisto autocarri per l’esercizio del nomadismo.

Soggetti beneficiari

Possono presentare domanda gli apicoltori, detentori di partita IVA, che praticano il nomadismo. 

Tipologia di interventi ammissibili

Gli interventi finanziabili sono:

 

(C2.1) – Acquisto Arnie

(C2.2) – Acquisto macchine, attrezzature e materiali vari specifici per l’esercizio del nomadismo

(C2.3) Acquisto autocarri per l’esercizio del nomadismo.

 

Entità e forma dell’agevolazione

Il contributo a fondo perduto concesso non può essere superiore a € 12.000,00. La percentuale di contributo è la seguente:

 

(C2.1) – Acquisto Arnie: 60%

(C2.2) – Acquisto macchine, attrezzature e materiali vari specifici per l’esercizio del nomadismo: 50%

(C2.3) Acquisto autocarri per l’esercizio del nomadismo: 50%

Scadenza

18 dicembre 2020