Progetto NEXT – Laboratorio delle idee per la produzione e programmazione dello spettacolo lombardo – Edizione 2021/2022 – LINEE A e B. Finanziamento a fondo perduto per lo spettacolo lombardo.

 

Il progetto “Next – Laboratorio di idee per la produzione e programmazione dello spettacolo lombardo – edizione 2021/2022”, ideato e promosso da Regione Lombardia, in collaborazione con Fondazione Cariplo, sarà articolato in quattro linee:

LINEA A. Sostegno agli organismi di prosa, teatro per l’infanzia e la gioventù, danza, circo contemporaneo e multidisciplinare per la produzione di nuovi spettacoli 
LINEA B. Promozione degli spettacoli di prosa, teatro per l’infanzia e la gioventù, danza, circo contemporaneo e multidisciplinare per la circuitazione sul territorio lombardo
LINEA C. Sostegno alle sedi di spettacolo per la programmazione sul territorio lombardo di prosa, teatro per l’infanzia e la gioventù, danza, circo contemporaneo e multidisciplinare
LINEA D. Sostegno alle sale cinematografiche per la programmazione sul territorio lombardo

Per la Linea A saranno selezionati e sostenuti 32 soggetti che presenteranno nuove produzioni, i cui materiali (compreso un video) saranno caricati su un’apposita piattaforma dedicata agli operatori.

Per la Linea B saranno selezionati spettacoli che comporranno un catalogo di proposte rivolto a sedi di spettacolo lombarde per la programmazione nel corso del 2022, a fronte di un contributo regionale per le spese di organizzazione e ospitalità.

Soggetti beneficiari

Per la linea A saranno individuati un massimo di 32 soggetti, che risultino in possesso dei seguenti requisiti, generali e specifici a seconda della sezione a cui si partecipa. I requisiti generali sono i seguenti:

 

  • essere organismi di produzione professionali legalmente costituiti (atto costitutivo e statuto) ed essere in possesso di Partita IVA; 
  • avere sede legale in Lombardia;
  • non avere previsione di finalità di lucro oppure avere l’obbligo di reinvestire gli utili nell’attività, come previsto nello statuto o nell’atto costitutivo;
  • aver realizzato le nuove produzioni presentate nelle precedenti edizioni 2012, 2013, 2014, 2015, 2016, 2017 e 2018 di Next e aver correttamente fornito i dati relativi alla circuitazione degli spettacoli (solo per le compagnie che sono state selezionate nelle citate edizioni). 
  • aver realizzato le produzioni presentate nelle edizioni 2019 e 2020 o essersi impegnati a realizzarle secondo le tempistiche e le modalità comunicate dagli uffici regionali (solo per le compagnie che sono state selezionate nelle citate edizioni).
 
Nel bando sono inoltre richiesti specifici requisiti a seconda della sezione a cui si partecipa.


Per la linea B sarà composto, tramite una manifestazione di interesse, un catalogo di proposte di spettacoli da programmare sul territorio lombardo. L’inserimento nel catalogo non assicura la realizzazione della circuitazione dello spettacolo ammesso. Le sedi effettueranno la scelta degli spettacoli da programmare nell’ambito di un successivo avviso pubblico realizzato da Regione Lombardia.
 
Potranno presentare proposte i soggetti che risultino in possesso dei seguenti requisiti, generali e specifici.
 
I requisiti generali sono i seguenti:
 
 
• essere organismi di produzione professionali legalmente costituiti (atto costitutivo e statuto) ed essere in possesso di Partita IVA;
• avere sede legale in Lombardia;
• non avere previsione di finalità di lucro oppure avere l’obbligo di reinvestire gli utili nell’attività, come previsto nello statuto o nell’atto costitutivo;
• aver realizzato le nuove produzioni presentate nelle precedenti edizioni 2012, 2013, 2014, 2015, 2016, 2017 e 2018 di Next e aver correttamente fornito i dati relativi alla circuitazione degli spettacoli (solo per le compagnie che sono state selezionate nelle citate edizioni);
• Aver realizzato le produzioni presentate nelle edizioni 2019 e 2020 o essersi impegnati a realizzarle secondo le tempistiche e le modalità comunicate dagli uffici regionali. (solo per le compagnie che sono state selezionate nelle citate edizioni).
 
Sono inoltre richiesti specifici requisiti a seconda della sezione a cui si partecipa.

Tipologia di interventi ammissibili

LINEA A

Ciascun soggetto potrà partecipare con un’unica proposta di spettacolo a Next per la linea A.

È possibile presentare domanda di partecipazione sia su linea A (nuova produzione) che su linea B (spettacolo già realizzato): la domanda su linea B verrà istruita solo nel caso in cui il soggetto non sia selezionato sulla linea A.

I soggetti devono presentare una proposta di nuova produzione di spettacolo che debutterà dopo la data del 1° settembre 2021 e entro il 30 giugno 2022. Sono inoltre ammesse nuove produzioni che hanno effettuato al massimo 3 repliche in occasioni di festival o rassegne dopo il 1° giugno 2021.

Non è possibile presentare una proposta di nuova produzione che è risultata selezionata nelle edizioni precedenti di Next I soggetti selezionati dovranno realizzare un video della nuova produzione.

Il video dovrà essere inviato agli uffici regionali entro e non oltre il 30 giugno 2022.

 

LINEA B

Per la linea B Ciascun soggetto potrà partecipare con un’unica proposta di spettacolo a Next per la linea B.

È possibile presentare domanda di partecipazione sia su linea A (nuova produzione) che su linea B (spettacolo già realizzato): la domanda su linea B verrà istruita solo nel caso in cui il soggetto non sia selezionato sulla linea A.

I soggetti devono presentare una proposta di spettacolo già realizzato che abbia debuttato dopo il 1° gennaio 2019.

Entità e forma dell’agevolazione

Per la Linea A : 335.000,00 euro 

Per la linea A a tutti i soggetti selezionati verrà riconosciuto un rimborso spese, a fronte di emissione di fattura con IVA al 22%, da un minimo di € 3.000,00 (IVA inclusa) ad un massimo di € 17.000,00 (IVA inclusa). I soggetti selezionati dovranno realizzare un video di estratto della nuova produzione.

Per la linea B sarà composto un catalogo di proposte di spettacoli da programmare sul territorio lombardo. Il catalogo sarà messo a disposizione delle sedi di spettacolo in Lombardia che potranno ospitare gli spettacoli inseriti nel catalogo, a fronte di un contributo regionale per le spese di organizzazione e ospitalità.
L’inserimento nel catalogo non assicura la realizzazione della circuitazione dello spettacolo ammesso. Le sedi effettueranno la scelta degli spettacoli da programmare nell’ambito di un successivo avviso pubblico realizzato da Regione Lombardia.

Scadenza

23/07/2021 , ore 16:30