POR FSE 2014/2020. Obiettivo 10.2.2. Si torna tutti a iscola. Finanziamento a fondo perduto per la realizzazione e valorizzazione di laboratori didattici e di supporto.

 

L’obiettivo del presente bando è quello di innalzare i livelli di apprendimento degli studenti delle scuole sarde e contrastare il fenomeno dell’abbandono scolastico. È inoltre prevista alla sperimentazione di una nuova modalità di intervento finalizzata a migliorare la qualità dell’offerta formativa curricolare ed extracurricolare.

Più in particolare la Linea LINGUA SARDA prevede la realizzazione di un’azione sperimentale finalizzata a tutelare, valorizzare e diffondere le lingue minoritarie parlate in Sardegna, il Sardo, il Catalano di Alghero e le varietà alloglotte sassarese, gallurese e tabarchino attraverso il supporto all’l’insegnamento e all’utilizzo veicolare delle lingue delle minoranze e la realizzazione di Laboratori Didattici Extracurriculari.

Soggetti beneficiari

Sono beneficiarie dell’intervento le Autonomie scolastiche statali le Scuole non statali paritarie della Sardegna e, in particolare, quelle aventi insegnamenti dei seguenti gradi: scuole primarie, scuole secondarie di primo grado e scuole secondarie di secondo grado.

Le Autonomie scolastiche statali e le Scuole paritarie possono partecipare in forma singola o associata in Rete.

Ciascuna Rete deve essere costituita da non meno di 5 Istituzioni scolastiche.

Tipologia di interventi ammissibili

Sono destinatari dell’intervento gli studenti delle Istituzioni scolastiche sarde.

Le scuole possono scegliere tra:

– Linea DIDATTICA – Miglioramento delle competenze di base: linea finalizzata allo sviluppo delle competenze di base attraverso l’inserimento di docenti aggiuntivi a supporto dei docenti ordinari per 240 ore complessive.

– Linea LINGUA SARDA: linea finalizzata alla sperimentazione di una nuova modalità di intervento per migliorare la qualità dell’offerta formativa curricolare ed extracurricolare. Più in particolare la Linea LINGUA SARDA prevede la realizzazione di un’azione sperimentale finalizzata a tutelare, valorizzare e diffondere le lingue minoritarie parlate in Sardegna, il Sardo, il Catalano di Alghero e le varietà alloglotte sassarese, gallurese e tabarchino attraverso il supporto all’l’insegnamento e all’utilizzo veicolare delle lingue delle minoranze e la realizzazione di Laboratori Didattici Extracurriculari. La Linea è articolata in due Linee di intervento:

1) INSULAS (INSegnamento Unico Lingue A Scuola): utilizzo e insegnamento della lingua in orario curriculare e nell’ambito del potenziamento dell’offerta formativa.

2) FRAILES (Fucine di Lingue sarde): Laboratori Didattici Extracurriculari.

– Linea ASCOLTO e SUPPORTO – Sostegno psicologico e pedagogico e di mediazione interculturale: azioni di sostegno psicologico, pedagogico e di mediazione interculturale attraverso l’inserimento, per 240 ore complessive, delle seguenti figure professionali: psicologi, pedagogisti e mediatori interculturali.

Entità e forma dell’agevolazione

Per la linea DIDATTICA la dotazione finanziaria è di € 3.492.000,00.

per la linea ASCOLTO E SUPPORTO la dotazione finanziaria di € 1.820.000,00.

Scadenza

Le domande potranno essere inviate a partire dalle ore 10:00 del 10/12/2020 ed entro le ore 10:00 del 31/12/2020.