POR FSE 2014/2020. Azioni 10.1.7.e 9.2.1. Finanziamento a fondo perduto per la fruizione dell’offerta formativa dei percorsi del sistema regionale di istruzione e formazione professionale. Anno formativo 2020/2021.

 

bando ha come obiettivo quello di promuovere i seguenti percorsi e progetti di IeFP secondo diverse modalità attuative, al fine di sviluppare esperienze formative di qualità, caratterizzate da un forte raccordo con il sistema delle imprese,e concorrere alla lotta alla dispersione scolastica, alla promozione dell’occupabilità dei giovani e alla competitività del sistema economico regionale:

 

– Percorsi triennali per il conseguimento della qualifica IeFP, anche in forma modulare;

 

– Percorsi quadriennali e di IV anno per il conseguimento del diploma IeFP;

 

– Percorsi personalizzati per allievi con disabilità;

 

– Percorsi per il contrasto alla dispersione scolastica e formativa;

 

– Esperienze all’estero per l’acquisizione di competenze emergenti all’interno dei percorsi di  qualifica e diploma di IeFP.

 

All’interno  del  sistema  unitario  di  IeFP  i  percorsi  possono  essere  articolati  in  modo  flessibile,  nell’ambito dell’autonomia didattica di ciascuna istituzione formativa, in funzione delle specifiche esigenze di personalizzazione dei destinatari, anche prevedendo una quota di alternanza scuola‐ lavoro pari o superiore a 400 ore annue.

Soggetti beneficiari

Possono accedere al finanziamento le istituzioni formative accreditate ed elencate nel presente bando.

Le Istituzioni formative devono essere altresì in possesso dei seguenti requisiti:

a. capacità logistica:

– disponibilità di almeno 5 spazi tra aule, laboratori e locali per attività espressivo motoria adeguati per l’intero percors  triennale. È fatta salva la possibilità di condividere aule o laboratori tra più  percorsi  triennali  svolti  nella  medesima  sede.  In tal caso il numero complessivo di aule e laboratori necessari è di 8 ogni due percorsi;

 

– disponibilità di un laboratorio coerente con la tipologia di offerta erogata e dotato di idonee attrezzature;

 

b. risorse professionali: disponibilità di docenti/formatori e di altre figure o funzioni con adeguati  livelli di professionalità a garanzia del presidio delle aree  formative, tutoring, orientamento, accertamento dei crediti  formativi, certificazione delle competenze e supporto alla disabilità.

 

Sono destinatari gli studenti residenti nella regione Lombardia ed iscritti e  frequentanti  i  relativi  percorsi  di  formazione  professionale  a  finanziamento  pubblico erogati  dalle  istituzioni  formative accreditate al  sistema  di  istruzione e  formazione  professionale  regionale.

Tipologia di interventi ammissibili

Sono finanziabili:

 

a) Percorsi  triennali,  finalizzati  all’acquisizione  di  una  qualifica  di  istruzione  e  formazione  professionale, e prime tre annualità del percorso quadriennale.  Tali percorsi, se finanziati con risorse duale, devono prevedere esperienze di alternanza scuola‐ lavoro  pari ad  almeno  400  ore  annue,  fatto  salvo  per  gli  studenti  iscritti  al  primo  anno  che  abbiano 14 anni di età all’avvio del percorso, per i quali l’esperienza di alternanza deve essere  di almeno 200 ore e deve essere realizzata in situazioni protette, quali laboratori specialistici in  cui sperimentare il contesto organizzativo e produttivo, sessioni di formazione tecnica presso  training  center  aziendali,  gestite  da  formatori  dell’azienda  ospitante.  In  ogni  caso  per  gli studenti dai 15 anni e nei secondi e terzi anni resta confermato il limite minimo delle 400 ore  annue in alternanza e delle disposizioni di cui alle Indicazioni. 

 

b) Percorsi di IV anno/IV annualità del percorso quadriennale, finalizzati all’acquisizione di un  diploma di istruzione e formazione professionale. Tali percorsi, prevedono come opzione principale esperienze di alternanza scuola‐lavoro pari  ad  almeno  400  ore  annue:  in  ogni  caso,  se  finanziati  con  risorse  duale,  devono  prevedere  almeno 400 ore annue.

 

c) Percorsi personalizzati per allievi con disabilità, finalizzati alla formazione di giovani che, per  natura  e  caratteristiche  della  disabilità,  non  sarebbero  nelle  condizioni  di  raggiungere  agevolmente il successo formativo all’interno dei normali percorsi di Istruzione e Formazione  Professionale.  Sono  rivolti  a  sviluppare  e  potenziare  le  capacità  cognitive,  le  conoscenze,  le  competenze  professionali  e  le  abilità  possedute  dagli  studenti,  nonché  a  favorire  il  loro  inserimento  socio‐lavorativo  e,  inoltre,  garantiscono  l’assolvimento  del  diritto‐dovere  di  istruzione e formazione professionale.

 

Hanno una durata massima di tre anni cui eventualmente può seguire un anno integrativo nel  caso in cui lo studente non abbia raggiunto gli obiettivi previsti dalla progettazione del percorso.  Inoltre, parallelamente alla crescita psico‐fisica dell’alunno e delle sue competenze e abilità, le  Istituzioni  Formative  dovranno  progressivamente  inserire  nei  percorsi  adeguati  spazi  rivolti  all’alternanza scuola‐lavoro. I percorsi hanno una durata per ciascun anno formativo di minimo  600 ore e massimo 990 ore.

 

d) Percorsi  per  il  contrasto  alla  dispersione  scolastica  e  formativa,  finalizzati  al  contrasto  dell’abbandono scolastico e all’innalzamento dei livelli di istruzione dei giovani dai 15 fino a 25  anni, attraverso il conseguimento di una qualifica di istruzione e formazione professionale.   Tali percorsi  devono prevedere una durata complessiva non inferiore a 500 ore annue e devono  garantire  esperienze  di  alternanza  pari  ad  almeno  il  50%  della  durata  oraria  del  Piano  di  intervento personalizzato (PIP).  Tali percorsi sono autonomamente progettati e attuati dalle Istituzioni sul piano sia didattico  sia  organizzativo  con  una  forte  personalizzazione  temporale‐organizzativa,  anche  in  forma  modulare, individuale e/o per gruppi di livello, interesse, compito o progetto.  La loro  articolazione  viene  definita,  in  termini  metodologici  e  di  durata,  sulla  base  delle  competenze  di  ciascun  giovane  ‐  acquisite  anche  in  contesti  non  formali  ‐  garantendo  la  certificazione  delle  competenze  ai  fini  del  riconoscimento  dei  crediti,  con  la  possibilità  di  prevedere un’eventuale riduzione oraria e/o con la previsione di misure integrative. 

 

e) Esperienze  all’estero  volte  a  sostenere  il  miglioramento  e  l’affinamento  del  processo  di  apprendimento e di formazione degli studenti ai fini dell’occupabilità, favorendo la mobilità su  scala internazionale, il confronto con esperienze di riferimento nei settori di maggiore interesse  nonché  il  consolidamento  di  competenze  tecnico  professionali  e  relazionali,  nonché  di  competenze linguistico‐comunicative, in contesti internazionali. 

 

Nell’ambito  dei  percorsi  che  prevedono  almeno  400  ore  annue  in  alternanza,  è  possibile  l’erogazione di attività formative in partnership con imprese che mettono a disposizione docenti,  spazi e/o strumentazioni, appartenenti ad Academy.

Entità e forma dell’agevolazione

Le  risorse  pubbliche  disponibili,  ammontano a complessivi euro 237.000.000,00, di cui:

-euro 176.295.000,00 per i percorsi triennali;

– euro 26.400.000,00 per i percorsi di IV anno;

– euro 9.600.000,00 per i percorsi personalizzati per gli allievi  disabili;  

– euro  24.705.000,00  per  i  percorsi/progetti  finanziati  con  risorse  duale.

Scadenza

Doti di I e II anno, richieste a valere sul budget assegnato: a  partire  dalle  ore  12:00  del  15  ottobre  2020  e  fino  alle  ore  17:00  del  19  novembre 2020; 

Doti di III anno, IV anno e PPD richieste a valere sul budget: a partire dalle ore 12:00 del 20 novembre 2020 e fino  alle ore 17:00 del 28 gennaio 2021; 

Per il potenziamento dell’alternanza scuola‐lavoro nelle classi I IeFP e PPD e IV: a partire dalle ore 12:00 del 20 novembre 2020 e fino alle ore 17:00 del 28 gennaio 2021.