POR FSE 2014/2020. Azione 8.9. Bando START. Finanziamento a fondo perduto a sostegno del lavoro autonomo a seguito della crisi causata dall’epidemia COVID-19.

La Regione Puglia intende far fronte alla crisi che sta investendo i lavoratori autonomi ridisegnando gli ambiti di tenuta sociale del territorio e la catena globale del valore del capitale umano attraverso la realizzazione di interventi di sostegno al lavoro autonomo.

Soggetti beneficiari

a)       i liberi professionisti titolari di partita iva attiva alla data dell’istanza, compresi i partecipanti agli studi associati, costituiti esclusivamente con contratto di associazione in partecipazione o altra forma associativa, purché non di natura commerciale d’impresa. Sono tassativamente escluse le forme di aggregazione professionale che prevedano l’obbligatoria iscrizione al Registro delle Imprese della competente Camera di Commercio.

b)       i titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa attivi alla data del 01/02/2020, iscritti alla Gestione separata.

I soggetti a) devono essere in possesso dei seguenti requisiti al momento della presentazione della candidatura:

1)       iscrizione all’albo professionale ed alla relativa Cassa previdenziale privata

2)       inizio attività prima del 01/02/2020

3)       domicilio fiscale sul territorio regionale della Puglia.

I soggetti b) devono essere in possesso dei seguenti requisiti al momento di presentazione della candidatura:

1)       rapporti di collaborazione coordinata e continuativa attivi alla data del 01/02/2020

2)       residenza in Puglia alla data del 01/02/2020.

 

Per tutti i soggetti:

reddito lordo da lavoro autonomo da ultima dichiarazione dei redditi presentata al momento della presentazione dell’istanza non superiore ad euro 23.400 e con un volume d’affari complessivo non superiore a euro 30000 così come verificabile dall’ultimo modello unico persone fisiche presentato corredato di ricevuta di presentazione. Per i soggetti che hanno attivato la partita iva nel corso del 2020, detto secondo requisito non si applica.

Dovrà essere allegata all’istanza di partecipazione la dichiarazione dei redditi utilizzata al fine della dimostrazione del requisito di accesso al presente avviso.

Entità e forma dell’agevolazione

Bonus nella forma di sovvenzione una tantum, pari a € 2000, al lordo delle ritenute di legge, da concedere ai beneficiari, la cui istanza evidenzi i requisiti richiesti.

Scadenza

Ore 12 del 30 settembre 2020.