POR FSE 2014/2020. Asse 3. Azione 3.2.1. Finanziamento a fondo perduto pari al 70% a sostegno dei progetti di imprese culturali e creative per lo sviluppo di prodotti e servizi di valorizzazione degli attrattori culturali e naturali del territorio umbro.

 

Con il presente bando la Regione Umbria intende perseguire i seguenti obiettivi:

 

1. una migliore valorizzazione degli attrattori culturali e naturali dell’Umbria attraverso l’offerta di prodotti e servizi innovativi per la loro fruizione culturale e turistica;

2. un sostegno alle imprese operanti nei settori della cultura e della creativirà favorendo la creazione, il consolidamento e l’individuazione di nuove direttrici di sviluppo, supportando investimenti in strutture e capitale umano, con l’obiettivo dello sfruttamento economico di idee, prodotti e servizi rivolti a una migliore valorizzazione degli attrattori culturali e naturali dell’Umbria.

3. processi di integrazione tra imprese appartenenti anche a diverse filiere della cultura e della creatività volti a favorire collaborazioni nelle diverse fasi di progettazione e realizzazione del prodotto/servizio, così da rafforzare la competitività degli operatori coinvolti.

Soggetti beneficiari

Possono presentare domanda:

 

– micro, piccole e medie imprese costituite o da costituire

– soggetti che agiscono in regime d’impresa, costituiti o da costituire.

– liberi professionisti in forma singola o associata.

 

I codici Ateco ammessi al bando sono:

 

  • C,
  • J, 
  • M, 
  • N (è incluso solamente il codice 79.90.20. Attività delle guide e degli accompagnatori turistici), 
  • S.

Tipologia di interventi ammissibili

Sono finanziabili progetti che propongono prodotti e servizi complementari alla valorizzazione degli attrattori culturali, localizzati nel territorio dell’Umbria.

I progetti dovranno interessare, in via prioritaria ma non eslcusiva, gli attrattori ammessi definitivamente a finanziamento a valere sull’azione 5.2.1. del POR FESR 2014/2020; nonchè quelli oggetto di intervento con PAR FSC 2007/2013 Azione 3.5.2.a e POR FESR 2007/2013 Attività 2.2.2. (realizzati o in corso di realizzazione).

E’ condizione necessaria che i progetti realizzino il coinvolgimento dei soggetti aventi titolo di proprietà o di uso degli attrattori di riferimento, sia nella fase di progettazione che di realizzazione degli interventi. Il coinvolgimento dovrà essere adeguatamente formalizzato nella forma di accordi tra le parti.

 

I settori prefernziali di operatività sono:

 

  • tecniche e allestimenti per l’arte e per lo spettacolo dal vivo
  • audio/foto/video/produzioni
  • conservazione, restauro e diagnostica dei beni culturali
  • tecnologie applicate ai beni culturali
  • videogames e software
  • riproduzioni di beni culturali e produzione di oggetti per il merchandising museale.
 
Sono ammissibili le seguenti spese:
 
  • oneri di costituzione per le imprese costituende
  • spese del personale direttamente impiegato nel progetto
  • spese per l’acquisizione di servizi di consulenza o servizi equivalenti
  • acquisto attrezzature, arredi, strumenti e materiali funzionali alla realizzazione del progetto
  • acquisto strumentazione tecnica e attrezzature tecnologiche, nuovi di fabbrica e funzionali alla realizzazione del progetto
  • software funzionali alla realizzazione del progetto
  • prodotti per l’informazione e la promozione
  • spese generali
  • spese per la stipula fidejussione

Entità e forma dell’agevolazione 

La dotazione finanziaria è di 1.000.000,00 euro.

Contributo a fondo perduto pari al 70% delle spese ammissibili del progetto finanziabile.

Scadenza

Le domande devono essere inviate a partire dal 15 marzo 2021 ed entro e non oltre il 15 aprile 2021.