POR FSE 2014-2020. Asse 1. Finanziamento a fondo perduto per la presentazione di progetti per l’accompagnamento dei lavoratori in percorsi di invecchiamento attivo.

 

L’iniziativa intende sostenere tutte quelle attività di formazione ed accompagnamento in grado di perseguire i seguenti obiettivi specifici:

 

  • accompagnare i lavoratori in percorsi di invecchiamento attivo;
  • fornire strumenti a lavoratori senior per valorizzare la propria esperienza e accompagnarli nelle fasi di transizione, con particolare riguardo per le situazioni dovute a crisi di crescita e sviluppo dell’impresa o dovute a istanze legate al passaggio generazionale;
  • favorire lo scambio e la trasmissione di saperi;
  • realizzare interventi di Age and Diversity Management.

Soggetti beneficiari

Le proposte progettuali possono essere presentate da:

 

  • I soggetti iscritti nell’elenco regionale degli organismi di formazione accreditati per l’ambito della Formazione Continua, e i soggetti non iscritti nel predetto elenco, purché abbiano già presentato istanza di accreditamento per il medesimo ambito;
  • Imprese private, che abbiano almeno un’unità operativa ubicata in Veneto.
  • L’impresa può presentare esclusivamente progetti monoaziendali per rispondere ai fabbisogni di formazione, riqualificazione e adattamento delle competenze dei propri lavoratori.

Tipologia di interventi ammissibili

Le proposte progettuali potranno riferirsi a una delle tre Linee progettuali di seguito descritte:

 

1. ANCHE – “Age and Diversity management” I progetti dovranno accompagnare i lavoratori in percorsi di invecchiamento attivo, perseguendo, pertanto le seguenti finalità:

 

– formare i lavoratori “over” affinché rimangano al passo con i tempi e con le evoluzioni aziendali con particolare riguardo al tema della digitalizzazione e delle competenze trasversali;

– favorire lo scambio intergenerazionale mediante la realizzazione di interventi quali mentoring e reverse mentoring, consulenza individuale e di gruppo;

– sensibilizzare le aziende verso la creazione di piani di carriera stimolanti per lavoratori “over” e la strutturazione di piani di welfare tarati sulle loro necessità.

 

2. AVANTI – Passaggio generazionale e “Family business” I progetti dovranno accompagnare i lavoratori in percorsi finalizzati al passaggio generazionale. Il tema del passaggio generazionale potrà riguardare l’azienda indipendentemente dall’età anagrafica dei lavoratori, pertanto potranno essere destinatari delle attività anche lavoratori con età inferiore a 54 anni.

 

3. ANCORA – Linea per persone occupate Potranno essere previste azioni di formazione e di assistenza/consulenza destinate a persone over aged che necessitino di competenze per il mantenimento del posto di lavoro.

 

Tipologie di spese ammissibili:

 

1. Progetti che prevedono avvio di nuovi rami d’azienda, apertura di nuove unità locali, incremento del capitale sociale per effetto dell’ingresso di nuovi soci

 

Tipologie di spesa

– Spese di registrazione e per prestazioni notarili/di commercialisti finalizzate relative all’avvio di nuovi rami d’azienda, all’apertura di nuove unità locali, all’incremento del capitale sociale per effetto dell’ingresso di nuovi soci (in percentuale non inferiore al 20%);

– Spese promozionali, con riferimento alle operazioni di cui al punto precedente: sono ammissibili i costi/spese relativi/e ad acquisizione ed attuazione di campagne promozionali, di spot video e radio, brochure, locandine, volantini, etc..

Fino ad un massimo di € 5.000,00 non superiore al 40% del contributo pubblico totale del progetto

– Acquisizione immobili. 70% del valore imponibile del bene acquistato Spese relative ad opere edili relative ad interventi di ristrutturazione o manutenzione straordinaria, anche di edifici in disuso (sono esclusi i lavori in economia).

– Locazione immobili ad uso esclusivo dell’attività produttiva (limitatamente al periodo del progetto).

– Acquisto, rinnovo, adeguamento di impianti, macchinari, attrezzature. Acquisto di hardware e di software (ad esclusione dei software di office automation) e di strumenti dedicati alla tecnologia digitale. Acquisto di mezzi mobili ad uso esclusivo aziendale (escluse autovetture).

– Canoni di leasing/affitto/noleggio/licenza d’uso dei beni di cui alle precedenti tipologie (limitatamente al periodo del progetto).

– Spese tecniche per progettazione, direzione lavori, collaudo, certificazione degli impianti e perizie tecniche. Acquisto di diritti di brevetto, di licenze, di Know-how o di conoscenze tecniche non brevettate.

– Acquisizione di banche dati, ricerche di mercato, biblioteche tecniche.

70% del valore imponibile del bene acquistato

 

2. Per tutti gli altri progetti


Tipologia di spesa  

-Acquisto, rinnovo, adeguamento di impianti, macchinari, attrezzature, strumentali alla realizzazione del progetto.

– Canoni di leasing dei beni di cui alla precedente tipologia. Mezzi mobili strettamente necessari alla realizzazione del progetto e dimensionati alla effettiva produzione, identificabili singolarmente e a servizio esclusivo dell’unità produttiva oggetto delle agevolazioni

– Spese tecniche per progettazione, direzione lavori, collaudo e certificazione degli impianti.

– Acquisto di hardware e di software specialistici strumentali alla realizzazione del progetto e strumenti dedicati alla tecnologia digitale.

– Acquisto di diritti di brevetto, di licenze, di Know-how o di conoscenze tecniche non brevettate, strumentali alla realizzazione del progetto.

– Acquisizione di banche dati, ricerche di mercato, biblioteche tecniche strumentali alla realizzazione del progetto.

– Spese per perizie tecniche strumentali alla realizzazione del progetto.

non superiore al 30% del contributo pubblico totale del progetto


Entità e forma dell’agevolazione

La somma destinata all’iniziativa ammonta ad Euro 3.000.000,00 così gestiti:

 

PROGETTI LINEA 1 e 2: I progetti monoaziendali dovranno avere un valore complessivo non inferiore a Euro 20.000,00 e non superiore a Euro 80.000,00. I progetti pluriaziendali dovranno avere un valore complessivo non inferiore a Euro a Euro 40.000,00 e non superiore a Euro 120.000,00.

 

PROGETTI LINEA 3: I progetti dovranno avere un valore complessivo non inferiore a Euro 40.000,00 e non superiore a Euro 80.000,00. Ciascun progetto, deve prevedere, a pena di inammissibilità, un costo massimo per utente pari a € 6.000,00

Scadenza

Le domande devono essere presentate entro e non oltre il 28 ottobre 2021 ore 13:00.