POR FSC 2014/2020. Finanziamento a fondo perduto per progetti a sostegno della frequenza universitaria nel contesto dell’emergenza Covid-19.

 

L’intervento finanzia progetti realizzati dalle Università, finalizzati a facilitare e sostenere la frequenza degli studenti ai corsi universitari nell’attuale periodo caratterizzato dalla emergenza sanitaria covid e dalla necessità di utilizzare modalità didattiche alternative alle lezioni in presenza.
In particolare intende:

a) promuovere la qualificazione delle attività di didattica a distanza (sincrone o meno), supportandone il miglioramento in termini di metodi, strumenti e modalità di erogazione e valorizzandone la complementarietà e la sinergia con la didattica in presenza;
b) sostenere gli studi degli studenti a fronte delle difficoltà che possono incontrare nella fruizione della didattica a distanza (DAD) o di altre modalità di somministrazione dei corsi adottate per far fronte al rischio di contagio da Covid-19;
c) promuovere l’attivazione di collaborazioni retribuite con gli studenti, anche con finalità  di sostegno economico di coloro che abbiano necessità di integrare i propri redditi per mantenersi agli studi, per lo svolgimento di attività dei progetti stessi.

Soggetti beneficiari

 I soggetti che possono richiedere il finanziamento sono  i seguenti:

–  Università statali o non statali riconosciute dal Miur operanti in Toscana;
–  Istituti di istruzione universitaria a ordinamento speciale operanti in Toscana.

Non sono ammesse sul presente avviso le Università e gli Istituti telematici.

Un soggetto attuatore può presentare un unico progetto.


Beneficiari: studenti universitari, neo laureati, docenti universitari.

Entità e forma dell’agevolazione

Sono finanziabili sul presente avviso progetti che prevedano 1 o più fra le seguenti tipologie diintervento:

1) attività finalizzate a supportare gli studenti nella fruizione della didattica a distanza (DAD), anche in alternanza con la didattica in presenza, nel reperimento dei materiali di studio, nel rapporto con i docenti e nella fruizione di spazi comuni in sicurezza (gestione di prenotazioni, assegnazione postazioni contingentate, ecc).
 

2) attivazione di contratti di collaborazione a tempo parziale retribuiti

3) attività di formazione/informazione per docenti, ricercatori e studenti per la qualificazione della DAD, ovvero su metodologie di docenza a distanza e tecniche  per la realizzazione di materiali didattici,  da fruire in modalità sincrona e asincrona;

4) realizzazione di materiali didattici multimediali da fruire in modalità sincrona e asincrona e di sistemi di archiviazione, ricerca e consultazione dei summenzionati materiali didattici.

I progetti possono inoltre prevedere:

5) altre attività a sostegno degli studenti (altre attività di tutoraggio fra pari; azioni di orientamento in itinere o in uscita anche a piccoli gruppi; colloqui di orientamento specialistico, attività di counselling e bilancio individuale delle competenze) per far fronte ad   elementi di disagio che possano ostacolare il percorso di studi o a specifiche esigenze siano individuate dal soggetto attuatore per rafforzare la partecipazione degli studenti.

 

Sono ammesse a finanziamento con rendicontazione a costi reali le spese relative alle risorse professionali utilizzate in funzioni di docenza, tutoraggio, orientamento/counselling, supporto tecnico-prof.le, elaborazione materiale didattico, così come specificate per le diverse tipologie di attività nelle schede di attività.

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria è di euro 2.570.000,00. 

Scadenza

Le domande devono essere presentate entro il 15 febbraio 2021.