POR FESR 2014/2020. Azione III.3.B.2.3. Finanziamento a fondo perduto fino al 50% a sostegno della competitività delle strutture ricettive alberghiere e delle strutture ricettive non alberghiere all’aria aperta.

 

Il bando sostiene progetti di realizzazione e riqualificazione di strutture ricettive alberghiere e strutture ricettive non alberghiere all’aria aperta aventi forma giuridica d’impresa.

Soggetti beneficiari

Possono presentare domanda le micro, piccole e medie imprese che presso la sede oggetto di intervento esercitano o intendono esercitare l’attività:

• ricettiva alberghiera (alberghi o hotel; residenze turistico-alberghiere; alberghi diffusi; condhotel);

• ricettiva non alberghiera all’aria aperta (villaggi turistici, campeggi e aree di sosta).

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ammissibili al bando progetti di realizzazione e riqualificazione di strutture ricettive alberghiere (alberghi o hotel; residenze turistico-alberghiere; alberghi diffusi; condhotel) e non alberghiere (villaggi turistici, campeggi e aree di sosta) che si riferiscono ad una o più delle seguenti tipologie di intervento:

• realizzazione, ristrutturazione e riqualificazione degli immobili/aree destinati all’attività ricettiva e/o delle strutture ed infrastrutture complementari direttamente connesse;

• acquisto e installazione di arredi, macchinari e/o attrezzature anche di carattere tecnologico.

Le spese ammissibili devono essere riconducibili alle seguenti tipologie:

a) arredi, macchinari e attrezzature

b) opere edili-murarie e impiantistiche

c) progettazione e direzione lavori per un massimo dell’8% delle spese ammissibili di cui alla lettera b) d) spese generali forfettarie per un valore del 7% delle spese ammissibili di cui alle lettere a), b) e c).

Entità e forma dell’agevolazione

L’agevolazione massima per beneficiario è pari a 200.000,00 euro (duecentomila/00).

L’intensità d’aiuto massima richiedibile è pari al 50% della spesa complessiva ammissibile, fatta salva la soglia di contributo massimo concedibile pari a 200.000,00 euro (duecentomila/00), e l’investimento minimo totale ammissibile non deve essere inferiore a 80.000,00 euro (ottantamila/00)

Scadenza

Sarà possibile presentare domanda dalle ore 12:00 del 21 luglio 2020 fino alle ore 12:00 del 15 ottobre 2020.