POR FESR 2014/2020. Azione 5.3.3. II Avviso. Finanziamento a fondo perduto fino al 100% per il recupero e allestimento degli edifici pubblici strategici destinati ai Centri funzionali e operativi (strutture adibite alla gestione dell’emergenza).

 

Il bando ha come obiettivo la messa in sicurezza di edifici pubblici strategici destinati in tutto od in parte ad ospitare funzioni di comando, supervisione e controllo, sale operative, strutture ed impianti di trasmissione, banche dati, supporto logistico per personale operativo e operazioni di Protezione Civile, assistenza alla popolazione, elementi infrastrutturali del sistema di protezione civile.

I risultati attesi sono quantificati attraverso i seguenti indicatori:

– Interventi di potenziamento delle strutture pubbliche per l’emergenza

Soggetti beneficiari

Il presente Avviso è rivolto al Comune di Enna e al Comune di Caltanissetta in qualità di Enti Locali facenti parte dell’Autorità Urbana “Polo Urbano Centro Sicilia”.

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ammissibili al contributo finanziario di cui al presente Avviso le operazioni di recupero e allestimento degli edifici strategici destinati ai Centri funzionali e operativi (strutture adibite alla gestione dell’emergenza) e al completamento delle azioni avviate con la programmazione 2007-2013 relative “ai presidi operativi di protezione civile (vie di fuga, elisuperfici, aree di protezione civile) di cui alla pianificazione regionale di settore.

In particolare, sono ammissibili gli interventi su edifici pubblici strategici e rilevanti (quali ospedali, scuole, caserme, centri di coordinamento etc.) e/o presidi operativi di Protezione civile C.O.C. – C.O.M. – C.C.S. – DICOMAC, vie di fuga, elisuperfici, aree di protezione civile di cui alla pianificazione regionale di settore. Priorità è riservata ai centri denominati C.U.O.R.E. (Centri Unificati Operativi della Regione Siciliana per l’Emergenza).

 

Sono ammissibili le seguenti spese:

– investimenti (interventi strutturali di rafforzamento locale o di miglioramento sismico relativi ai lavori necessari all’adeguamento di strutture centrali e periferiche di protezione civile), comprensivi di opere edili per la realizzazione di vani tecnici, ed impiantistiche strettamente necessarie e connesse alla funzionalità dell’edificio, tali da restituire edifici conformi alle norme tecniche e caratterizzati dagli stessi parametri edilizi dell’edificio preesistente (non sono consentiti interventi di sostituzione edilizia).

– spese generali;

– spese tecniche relative alla progettazione;

– spese per l’acquisizione ed installazione di macchinari e impianti e attrezzature funzionali all’esercizio dell’intervento ed addestramento del personale incaricato, esclusivamente se incluso nel capitolato di fornitura delle attrezzature;

– spese per investimenti materiali ed immateriali, realizzazione banche dati, servizi informatici etc.;

– imposta sul valore aggiunto (IVA), solo se non è recuperabile;

– indennità e contributi dovuti a enti pubblici e privati come per legge (permessi, concessioni, autorizzazioni, etc.) finalizzate all’esecuzione delle opere connesse con l’intervento;

– spese per informazione e pubblicità, ivi comprese quelle per produzione materiale informativo e utilizzazione spazi espositivi;

– acquisizione di terreni e aree non edificate o immobili necessari per la realizzazione dell’opera;

– spese per oneri tecnici, riconosciute ammissibili nel limite del 10%.

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria del presente Avviso è pari a euro 270.611,32.

Il contributo finanziario a fondo perduto viene concesso fino al 100% dei costi totali ammissibili dell’operazione.

Scadenza

Le domande devono essere inviate entro le ore 24.00 del 12/01/2021.