PO FSE. Finanziamento a fondo perduto fino all’80% a soggetti del terzo settore per l’acquisizione di consulenze finalizzate alla riqualificazione e al miglioramento dell’erogazione dei servizi socio- assistenziali

 

Con il presente Avviso si intendono creare le condizioni idonee per sostenere un miglioramento qualitativo del terzo settore operante in ambito socioassistenziale presente in provincia di Trento. Una finalità che si realizza offrendo a questi soggetti la possibilità di rafforzare le loro caratteristiche imprenditoriali e le loro capacità di sinergia e di auto sostenibilità necessarie a perseguire con maggiore efficacia ed efficienza i fini pubblici di qualificazione e specializzazione dei servizi offerti e delle risorse umane impegnate nella realizzazione degli interventi. Le azioni proposte con riferimento al presente Avviso devono conseguire il miglioramento della qualità dei servizi offerti dalla rete degli operatori del terzo settore in termini di efficienza e efficacia, nonché la promozione dello sviluppo in chiave innovativa al fine di assicurare risposte più flessibili ed efficaci, anche in relazione ai bisogni sociali emergenti e a risorse finanziarie a favore dei servizi di welfare in contrazione. In questo ambito di obiettivi le azioni finanziabili devono pertanto concentrarsi sulla presa in carico dei bisogni e necessità di sviluppo di riqualificazione, miglioramento e razionalizzazione dei servizi offerti.

Soggetti beneficiari

I soggetti che possono ricevere i contributi oggetto del presente Avviso sono:

 

1) i soggetti privati iscritti nel Registro dei soggetti accreditati per la gestione dei servizi socio-assistenziali;

2) i soggetti privati iscritti nel Registro di cui sopra, posti in regime transitorio di accreditamento al momento di presentazione della domanda.

 

Tali soggetti non devono avere in corso procedure concorsuali.

 

Non possono partecipare al presente Avviso i soggetti che:

 

• abbiano concluso contratti di lavoro subordinato o autonomo o che comunque abbiano attribuito incarichi, per il triennio successivo alla cessazione del rapporto, ad ex dipendenti pubblici che abbiano esercitato, nei propri confronti, poteri autoritativi o negoziali per conto della Pubblica Amministrazione.

• non abbiano assolto regolarmente agli obblighi assicurativi e contributivi;

• non abbiano rispettato la normativa antimafia;

• non siano in regola con le normative vigenti in materia di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori;

• abbiano subito, sia come persona giuridica, sia come amministratore, sia come titolare, condanne definitive o passate in giudicato per inadempienze, illeciti o irregolarità relativamente all’utilizzo di finanziamenti pubblici e/o a rapporti contrattuali con la pubblica amministrazione.

Tipologia di interventi ammissibili

Con il presente Avviso l’Amministrazione provinciale intende concedere dei contributi ai soggetti aventi i requisiti per le spese relative all’acquisizione di servizi di consulenza volti a favorire la riqualificazione e il miglioramento dei servizi in ambito socio-assistenziale nella provincia di Trento.

 

I servizi di consulenza oggetto di contributo devono essere riferiti a uno o più ambiti e con i limiti indicati nella seguente tabella.

 

Per ogni tipologia di servizio è inoltre specificato l’oggetto della consulenza e l’output che dovrà essere prodotto ai fini del riconoscimento del contributo.

 

Tipologie di servizi oggetto del contributo Importo massimo riconosciuto (euro/ora) % riconosciuta rispetto al costo totale sostenuto dal richiedente Importo massimo totale erogabile (euro) Tipologia di soggetti richiedent

1) SERVIZI DI INNOVAZIONE TECNOLOGICA

Oggetto della consulenza: implementazione dei sistemi informativi in essere e/o introduzione di misure di trasformazione tecnologica nelle funzioni di gestione amministrativo-contabile dell’ente. Output: Presentazione di un documento attestante lo studio e la realizzazione del nuovo sito web o la revisione del sito web in uso e/o di un documento attestante l’introduzione/aggiornamento di un sistema informativo in ambito gestionale e amministrativo dell’ente.

Euro 100,00/h per senior Euro 70,00/h per junior 80%  Euro 4.000,00 (pari a euro 5.000,00 di valore del progetto presentato)  Tutti i soggetti con i requisiti 

2) SERVIZI DI INNOVAZIONE DEI PROCESSI

Oggetto della consulenza: analisi dei processi interni all’organizzazione per lo sviluppo di modelli che conducano all’individuazione di strategie organizzative più efficienti ed efficaci per l’erogazione dei servizi Output: Piano organizzativo con l’individuazione di interventi/metodi di miglioramento del processo di erogazione dei serviz

Euro 100,00/h per senior Euro 70,00/h per junior 80%  Euro 4.000,00 (pari a euro 5.000,00 di valore del progetto presentato)  Tutti i soggetti con i requisiti 

3) SERVIZI DI PROGETTAZIONE SOCIALE

Oggetto della consulenza: supporto nell’elaborazione di un modello per la presentazione di proposte progettuali per la partecipazione a bandi, gare, concorsi, richieste di finanziamento europeo, ecc. Output: Presentazione di un documento riportante un modello progettuale da seguire per la partecipazione a bandi, gare, concorsi, finanziamenti europei, ecc.

Euro 100,00/h per senior Euro 70,00/h per junior 80%  Euro 4.000,00 (pari a euro 5.000,00 di valore del progetto presentato)  Tutti i soggetti con i requisiti 

4) SERVIZI DI ANALISI DELLO SVILUPPO ORGANIZZATIVO

Oggetto della consulenza: Analisi e successiva ipotesi di razionalizzazione delle risorse umane, economiche ed organizzative a disposizione Output: predisposizione di uno studio di fattibilità per la riorganizzazione della struttura

Euro 100,00/h per senior Euro 70,00/h per junior 80%  Euro 4.000,00 (pari a euro 5.000,00 di valore del progetto presentato)  Tutti i soggetti con i requisiti 

5) SERVIZI IN AMBITO GIURIDICO

Oggetto della consulenza: supporto nella definizione di metodi e strumenti finalizzati alla prevenzione delle responsabilità penali degli enti. Output: elaborazione di un documento di supporto metodologico, con funzioni di manuale per la compilazione del modello previsto dal D.lgs. 231/2001

Euro 100,00/h per senior Euro 70,00/h per junior 80%  Euro 2.000,00 (pari a euro 2.500,00 di valore del progetto presentato)  Soggetti rientranti nella categoria 2) dei requisiti

6) SERVIZI IN AMBITO AMMINISTRATIVO

Oggetto della consulenza: supporto nella definizione di metodi e strumenti finalizzati alla rendicontazione sociale Output: elaborazione di un documento di supporto metodologico, con funzioni di manuale per la redazione del bilancio sociale di cui al D.lgs. 117/2017

Euro 100,00/h per senior Euro 70,00/h per junior 80%  Euro 2.000,00 (pari a euro 2.500,00 di valore del progetto presentato)  Soggetti rientranti nella categoria 2) dei requisiti

7) SERVIZI IN AMBITO DI COMUNICAZIONE

Oggetto della consulenza: supporto nella definizione di metodi e strumenti finalizzati alla comunicazione dei servizi proposti agli utenti Output: elaborazione di un documento di supporto metodologico, con funzioni di manuale per la redazione della carta dei servizi di cui al

Euro 100,00/h per senior Euro 70,00/h per junior 80%  Euro 2.000,00 (pari a euro 2.500,00 di valore del progetto presentato)  Soggetti rientranti nella categoria 2) dei requisiti

 

 

All’interno della stessa può richiedere al massimo tre tipologie di consulenza di cui alla tabella precedente.

 

Ogni soggetto può presentare una sola domanda e solo in forma individuale.

 

Sono ammissibili unicamente i costi sostenuti per l’acquisizione dei servizi di consulenza prestati da consulenti esterni.

I soggetti fornitori dei servizi possono essere:

• singoli professionisti con partita IVA;

• studi professionali associati;

• società di persone o di capitali.

 

Il prestatore dei servizi di consulenza agevolabili ai sensi del presente Avviso deve essere in possesso di una specifica qualificazione in relazione all’oggetto della consulenza.

 

I servizi di consulenza devono esulare dagli ordinari costi di gestione del soggetto richiedente connessi ad attività regolari, quali la consulenza fiscale, legale e la pubblicità o per conseguire standard imposti dalla legge o da provvedimenti equivalenti.

 

La consulenza oggetto dell’agevolazione deve essere realizzata a favore di unità operative localizzate nel territorio della Provincia autonoma di Trento.

Entità e forma dell’agevolazione

Il contributo massimo ammissibile per ciascuna domanda è pari a euro 8.000,00.

Scadenza

E’ possibile presentare la domanda  a partire dalle ore 12.30 del giorno 20 settembre 2021 ed entro le ore 23.59 del giorno 28 febbraio 2022