PO FSE 2014/2020. Azione 8.6.1. Fase II. Finanziamento a fondo perduto per l’attivazione di servizi al lavoro e di formazione a sostegno dei lavoratori coinvolti in processi di crisi o in cerca di nuova occupazione.

 

L’Avviso finanzia azioni di rete rivolte a gruppi di lavoratori coinvolti in processi di crisi o in cerca di nuova occupazione con la finalità di ridurre l’impatto della crisi dovuta all’emergenza sanitaria sui territori interessati e favorire la transizione dei lavoratori verso nuove opportunità lavorative. L’obiettivo dell’Avviso è da un supportare il mantenimento dei livelli occupazionali nei settori/filiere produttive più colpiti dalla crisi, dall’altro favorire la ripresa economica attraverso una riqualificazione dei lavoratori che verranno formati per una loro transizione verso i settori che risulteranno più produttivi. Per raggiungere tali finalità, i progetti presentati a valere sul presente Avviso devono supportare il dialogo tra le parti, realizzare servizi rivolti a gruppi di lavoratori, facilitare l’incontro tra domanda e offerta di lavoro finalizzato all’inserimento lavorativo. L’intervento consente di attivare servizi al lavoro e di formazione a favore di lavoratori colpiti dalla crisi, stimolando la messa in rete di diversi soggetti del sistema socioeconomico. Il presente Avviso è attuato secondo principi di pari opportunità e non discriminazione.

Soggetti beneficiari

La domanda per accedere al contributo previsto dall’Avviso deve essere presentata da un partenariato, con le seguenti caratteristiche:

 

  • il soggetto capofila deve necessariamente essere un operatore accreditato da Regione Lombardia ai servizi al lavoro; 
  • la rete di partenariato deve comprendere almeno tre soggetti (incluso il capofila), tra quelli di seguito indicati: 
    • operatori accreditati ai servizi al lavoro e/o di formazione, pubblici e privati; 
    • centri per l’impiego; o aziende; o enti locali territoriali; 
    • parti sociali;
    • distretti e metadistretti industriali;
    • distretti commerciali;
    • camere di commercio;
    • fondazioni grant making;
    • advisor o consulenti direzionali o di outplacement;
    • consulenti/società di outplacement;
    • organizzazioni del terzo settore; 
    • operatori autorizzati nazionali;
    • agenzie per il lavoro (APL);
    • istituzioni scolastiche, formative e universitarie.

 

I destinatari dell’Avviso sono lavoratori di aziende impegnate ad adattarsi ai cambiamenti del contesto socioeconomico, lavoratori di aziende in crisi o espulsi dal mercato del lavoro a seguito di situazioni di crisi. Sono ammessi a partecipare alle azioni previste dall’Avviso, le persone in cerca di nuova occupazione provenienti da una o più unità produttive/operative ubicate in Lombardia che, al momento dell’adesione al progetto, siano in possesso dei requisiti di seguito specificati:

 

  • Occupati sospesi percettori di un ammortizzatore sociale in costanza di rapporto di lavoro, esclusivamente ove siano prevedibili degli esuberi (restano inclusi occupati sospesi da aziende in fallimento.
  • Disoccupati, residenti o domiciliati in Regione Lombardia, espulsi dal mercato del lavoro da aziende in crisi, percettori o meno di strumenti di sostegno al reddito, cessati da rapporto di lavoro di tipo subordinato.

Tipologia di interventi ammissibili

L’intervento deve prevedere:

 

  • una progettazione basata sull’attività coordinata dei soggetti della rete nella rilevazione dei fabbisogni e nella individuazione dei lavoratori da coinvolgere; 
  • la partecipazione a momenti di raccordo tra i principali attori coinvolti nelle situazioni di crisi, finalizzata a facilitare la governance territoriale;
  • il coinvolgimento attivo dei soggetti della rete, in particolare delle aziende, ove possibile, nell’individuazione di soluzioni positive alla crisi, di percorsi che garantiscano il reinserimento occupazionale e nella facilitazione dell’incrocio tra le esigenze delle aziende che assumono e l’offerta di lavoro presente sul territorio; 
  • il monitoraggio e la supervisione delle attività progettuali in un’ottica di responsabilizzazione diretta dei partner della rete per garantire un forte orientamento al raggiungimento dell’obiettivo occupazionale;
  • lo stimolo allo sviluppo di reti stabili e strutturate. 

In aggiunta ai servizi attivabili, i soggetti della rete possono avviare iniziative complementari a supporto dei destinatari del progetto, finanziate da risorse proprie o a valere su altri finanziamenti. 

 

Le spese ammissibili al contribuito del presente Avviso riguardano l’erogazione dei servizi al lavoro e di formazione:

 

1. Presa in carico

2. Orientamento individuale

3. Orientamento di gruppo e formazione

4. Formazione specializzata

Entità e forma dell’agevolazione

Le risorse complessivamente disponibili ammontano a € 5.000.000,00.

Scadenza

La domanda di contributo può essere presentata a partire dalle ore 12,00 del 19 febbraio 2021 fino alle ore 17,00 del 31 dicembre 2021.