PO FEAMP. Misura 1.44.A. Finanziamento a fondo perduto fino al 90% per la gestione, ripristino e monitoraggio dei siti Natura 2000 interessati da attività di pesca.

 

Sul BUR del 17.03.2021 numero 19, supplemento 5, a pagina 4 è stato pubblicato il bando che persegue l’obiettivo di proteggere, ripristinare la biodiversità e migliorare la gestione degli stock ittici attraverso azioni di prevenzione e controllo dell’espansione delle specie alloctone invasive nelle acque interne.

Il presente Avviso opera nelle acque interne della regione Umbria comprese nei siti Natura 2000 e classificate come “principali”interessate dalla pesca professionale.

Soggetti beneficiari

Possono accedere agli aiuti previsti dal presente Bando le Cooperative di Pescatori i cui soci esercitano l’attività di pesca professionale nelle aree di intervento di cui sopra.

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ammissibili a contributo interventi di contenimento della specie Carassius Auratus (carassio dorato), specie alloctona invasiva presente nelle acque interne, al fine di limitarne l’espansione a danno delle specie autoctone e di interesse piscatorio compromettendo l’equilibrio dell’ecosistema lacustre.

Sono riconosciute ammissibili le seguenti spese:

a. spese sostenute per la pesca della specie Carassius Auratus (carassio dorato):

  • spese per prelievo
  • spese per manutenzione reti

Tali spese sono forfettariamente definite rispettivamente in €0,60 + €0,20 a Kg di Carassio correttamente smaltito;

b. spesa sostenuta per il corretto smaltimento del carassio prelevato, compresi l’eventuale stoccaggio e refrigerazione, nonché il trasporto presso il sito di smaltimento, documentato da fatture;

c. spese generali, spese tecniche, spese per consulenza tecnica e finanziaria, se direttamente connesse all’operazione cofinanziata e necessarie per la sua preparazione o realizzazione, il tutto nel limite del 10% del totale delle spese di cui ai punti a) e b) che precedono.

Entità e forma dell’agevolazione

Le risorse disponibili sono pari ad € 100.000,00.

il contributo per l’intervento oggetto del presente Bando viene elevato fino al 90% della spesa riconosciuta ammissibile.

Scadenza

Le domande devono essere presentate entro il 1 aprile 2021.