PO FEAMP 2014/2020. Misura 2.54. Finanziamento a fondo perduto per prestazioni di servizi ambientali da parte dell’acquacoltura.

 

Il presente bando è relativo all’erogazione di sovvenzioni per sostenere metodi di acquacoltura compatibili con esigenze ambientali specifiche e soggetti a requisiti di gestione specifici risultanti dalla designazione di siti NATURA 2000.

Soggetti beneficiari

Imprese acquicole che effettuano attività di piscicoltura di tipo estensivo

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ritenuti ammissibili a contributo gli interventi relativi all’applicazione di metodi di acquacoltura compatibili con esigenze ambientali specifiche e soggetti a requisiti di gestione specifici risultanti dalla designazione dei siti NATURA 2000.

I criteri minimi per l’ammissibilità alla contribuzione sono i seguenti:

 

– allevamento di acquacoltura estensiva incluso in un’area della Rete Natura 2000, compreso un buffer di 500 metri;
– presenza di formazioni barenali con vegetazione autoctona tipica ed eventuali vasche e canali con argini in terra;
– gestione dei livelli idrici che, nel periodo dal 01 marzo al 31 luglio, preveda la tutela di nidi e coppie di avifauna nidificanti a terra;
– esecuzione dei lavori di manutenzione ordinaria, nonché degli interventi di controllo o di gestione della vegetazione spontanea arborea, arbustiva ed erbacea al di fuori del periodo dal 01 marzo al 31 luglio;
– regolamentazione dell’attività venatoria all’interno della valle che preveda un massimo di due giornate di caccia alla settimana e divieto di utilizzo di munizionamento a pallini di piombo.

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria è di euro 621.493,00.

Per le compensazioni previste dalla presente Misura è fissato il limite massimo pari ad Euro 30.000,00, oltre al costo sostenuto per la relazione di valutazione dei parametri ambientali della valle da pesca fino ad un valore massimo di Euro 5.000,00.

Scadenza

02/11/2021