PO FEAMP 2014/2020. Misura 1.33. D. Finanziamento a fondo perduto per gli armatori da pesca costretti all’arresto temporaneo dell’attività di pesca a causa del Covid-19.

 

Cinquecentomila euro di dotazione per sostenere gli armatori di imbarcazioni da pesca iscritti nel Registro delle imprese di pesca costretti all’arresto temporaneo dell’attività nel periodo tra il 1° febbraio 2020 e il 31 dicembre 2020 a causa dell’epidemia di COVID-19.

Soggetti beneficiari

Possono presentare la domanda di sostegno gli armatori di imbarcazioni da pesca iscritte in uno dei Compartimenti marittimi del territorio della regione Lazio al momento della presentazione dell’autodichiarazione di mancata effettuazione dell’attività di pesca per emergenza sanitaria. L’impresa armatrice di più imbarcazioni dovrà presentare istanza per ciascuna di essa che ha effettuato un periodo, anche non continuativo, di sospensione dell’attività di pesca.

Per accedere al sostegno, gli armatori di imbarcazioni da pesca destinatari della Misura dovranno dimostrare lo svolgimento dell’attività di pesca in mare della propria imbarcazione per almeno 120 giorni nel corso del 2018 e del 2019.

È ritenuta ammissibile a contributo la corresponsione di un premio per l’arresto temporaneo delle attività di pesca come conseguenza dell’epidemia di COVID-19 anche per i pescherecci che operano nell’ambito di un accordo di partenariato per una pesca sostenibile.

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria è di 500.000,00 euro.

Il premio da corrispondere all’impresa di pesca, per ogni imbarcazione, è funzione del numero di giorni di sospensione dell’attività di pesca, della stazza del peschereccio e della circostanza se l’armatore, tale periodo, abbia posto o meno il personale di bordo in cassa integrazione.

Al fine di garantire il sostegno per tutte le imprese ammissibili, qualora le risorse stanziate sulla Misura non fossero sufficienti a coprire tutte le domande in graduatoria, l’importo del premio sarà ridotto in proporzione al numero di istanze. Non è in ogni caso previsto il pagamento di premi inferiori a 500,00 euro.

Scadenza

Le domande di sostegno dovranno essere inviate entro il 29 luglio 2021.