OCM Vino Promozione 2020/2021. Finanziamento a fondo perduto fino al 90% per la promozione sui mercati dei Paesi terzi.

 

L’intervento finanzia esclusivamente progetti regionali di promozione del vino sui mercati dei paesi terzi, presentati da proponenti che hanno la sede operativa nella Regione Sardegna. Non sono ammessi progetti multiregionali. E’ consentita la presentazione di più progetti da parte delle stesso soggetto proponente, purché non siano rivolti agli stessi paesi terzi o mercati dei Paesi terzi.

Soggetti beneficiari

Beneficiari che richiedono soltanto l’aiuto comunitario:

a) le organizzazioni professionali, purché abbiano tra i loro scopi la promozione dei prodotti agricoli;

b) le organizzazioni di produttori di vino;

c) le associazioni di organizzazioni di produttori di vino;

d) le organizzazioni interprofessionali;

e) i Consorzi di tutela;

f) i produttori di vino.

g) i soggetti pubblici;

h) le associazioni temporanee di impresa e di scopo costituende o costituite dai soggetti di cui alle lettere a), b), c), d), e), f) e g);

i) i Consorzi, le Associazioni le federazioni e le Società Cooperative a condizione che tutti i partecipanti al progetto di promozione rientrino tra i soggetti proponenti di cui alle lettere a), e), f) e g);

j) le reti di impresa, composte da soggetti di cui alla precedente lettera f).

Beneficiari che richiedono l’aiuto comunitario e l’integrazione con fondi regionali:

a) le organizzazioni professionali, purché abbiano tra i loro scopi la promozione dei prodotti agricoli;

b) le organizzazioni di produttori di vino;

c) le associazioni di organizzazioni di produttori di vini;

d) le organizzazioni interprofessionali;

e) i Consorzi di tutela;

g) i soggetti pubblici;

h); le associazioni temporanee di impresa e di scopo costituende o costituite dai soggetti di cui alle lettere a), b), c), d), e), g);

i) i Consorzi, le Associazioni, le federazioni e le Società Cooperative a condizione che tutti i partecipanti al progetto di promozione rientrino tra i soggetti proponenti di cui alle lettere a), e), f) e g); 

I soggetti pubblici di cui alla lettera g) partecipano ai progetti esclusivamente nell’ambito delle associazioni di cui alla lettera h), ma non contribuiscono con propri apporti finanziari e non possono essere il solo beneficiario.

Requisiti dei soggetti proponenti:

– avere nella voce “totale di scarico imbottigliato/confezionato” estratto dalla giacenza alla chiusura del 31 luglio 2019 un quantitativo di vino imbottigliato/confezionato superiore a 50 hl per ciascun soggetto partecipante; in caso di più partecipanti per lo stesso progetto non è consentita la compensazione del quantitativo di vino imbottigliato/confezionato nel caso in cui uno di questi non raggiunga il minimo richiesto.

− capacità tecniche e finanziarie.

Tipologia di interventi ammissibili

La promozione riguarda le seguenti categorie di vini:

– vini a denominazione di origine protetta;

– vini a indicazione geografica protetta;

– vini spumanti di qualità;

– vini spumanti di qualità aromatici;

– vini con l’indicazione della varietà.

Entità e forma dell’agevolazione

L’intensità dell’aiuto per i progetti ammissibili alla misura “Promozione sui mercati dei Paesi terzi” è pari, al massimo, al 60% delle spese ammissibili, a valere sui fondi comunitari assegnati alla regione. Il restante 40% è a carico del beneficiario, che non può usufruire di altri aiuti pubblici.

Per i progetti presentati dai beneficiari specificati nel precedente paragrafo, che prevedono esclusivamente azioni di promozione di marchi collettivi (vino DOP e IGP), l’intensità di aiuto è aumentata fino un massimo del 90% delle spese ammissibili, di cui fino a un massimo del 60% a valere sui fondi comunitari assegnati alla regione e fino a un massimo del 30% a valere sui fondi regionali.

Sono ammissibili i progetti regionali aventi una spesa minima per progetto pari a euro 50.000 indipendentemente dal numero di paesi terzi e dalla durata.

Scadenza

23/11/2020.