OCM vino. Misura ristrutturazione e riconversione vigneti. Campagna vitivinicola 2021/2022. Finanziamento a fondo perduto fino al 50% per l’adeguamento delle strutture viticole.

 

La misura Ristrutturazione e riconversione vigneti prevede un sostegno finalizzato ad aumentare la competitività dei produttori di vino, a favorire la riqualificazione delle produzioni, orientandole alla produzione di vini a Denominazione di origine protetta e a Indicazione geografica protetta delle Marche, ad incentivare la meccanizzazione degli impianti viticoli al fine di ridurre i costi di produzione, attraverso l’adeguamento delle strutture viticole, favorendo l’aggregazione e la valorizzazione delle produzioni di qualità, anche attraverso il ricambio generazionale.

Soggetti beneficiari

Imprenditori agricoli singoli o associati, che conducono vigneti impiantati con varietà di uve da vino o che detengono autorizzazioni al reimpianto di vigneti valide.

Tipologia di interventi ammissibili

Attività ammissibili

 

ATTIVITA DESCRIZIONE
A Riconversione varietale ESTIRPAZIONE di vigneto con varietà di vite non rispondenti al mercato e REIMPIANTO di vigneto realizzato sullo stesso o su altro appezzamento, con o senza la modifica del sistema di allevamento, di una diversa varietà di vite ritenuta di maggior interesse enologico e commerciale
A Riconversione varietale REIMPIANTO del vigneto realizzato sullo stesso o su altro appezzamento, con o senza la modifica del sistema di allevamento, di una diversa varietà di vite ritenuta di maggior interesse enologico e commerciale
A Riconversione varietale REIMPIANTO ANTICIPATO di vigneto con o senza la modifica del sistema di allevamento, di una diversa varietà di vite ritenuta di maggior interesse enologico e commerciale
A Riconversione varietale SOVRAINNESTO di vigneto ritenuti già razionali per forma di allevamento e per sesto di impianto e in buono stato vegetativo, con diversa varietà di vite di maggior interesse enologico e commerciale
B Ristrutturazione

ESTIRPAZIONE di vigneto con varietà di vite non rispondenti al mercato e REIMPIANTO del vigneto:

 

– con diversa collocazione in posizione più favorevole dal punto di vista agronomico, sia per esposizione sia per ragioni climatiche e economiche;

– sullo stesso appezzamento ma con modifica del sistema di coltivazione

B Ristrutturazione

REIMPIANTO del vigneto:

 

– con diversa collocazione in posizione più favorevole dal punto di vista agronomico, sia per esposizione sia per ragioni climatiche ed economiche;

– sullo stesso appezzamento ma con modifica del sistema di coltivazione della vite

B Ristrutturazione

REIMPIANTO ANTICIPATO del vigneto

 

– in una posizione più favorevole dal punto di vista agronomico, sia per esposizione sia per ragioni climatiche ed economiche;

– con modifica del sistema di coltivazione

A/B

REIMPIANTO del vigneto a seguito di estirpazione obbligatoria per motivi fitosanitari

 

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

 

A. per le Azioni collegate all’impianto viticolo oggetto di ristrutturazione, compresa la ricollocazione dell’impianto viticolo:

 

• Spese per estirpazione dell’impianto viticolo

• Spese per rimozione delle strutture di supporto (sostegni) e smaltimento

• Spese per raccolta e trasporto dei ceppi, radici e altri residui vegetali B. Per le Azioni collegate alla preparazione del terreno dell’impianto viticolo ristrutturato e/o riconvertito:

• Spese per analisi del suolo

• Spese per rimozione delle pietre dal suolo (spietramento)

• Spese per lavorazione profonda (rippatura, scasso)

• Spese per aratura

 

B. Per le Azioni collegate alla preparazione del terreno dell’impianto viticolo ristrutturato e/o riconvertito:

 

• Spese per analisi del suolo

• Spese per rimozione delle pietre dal suolo (spietramento)

• Spese per lavorazione profonda (rippatura, scasso)

• Spese per aratura

• Spese per erpicatura

• Spese per fresatura

• Spese per trattamenti antiparassitari e diserbo

• Spese per concimazione organica e minerale

 

C. Per le Azioni collegate alla realizzazione o innesto dell’impianto viticolo ristrutturato e/o riconvertito:

 

• Spese per squadro dell’impianto

• Spese per realizzazione dell’impianto viticolo (lavoro di messa a dimora del materiale vegetale)

• Spese per innesto/reinnesto

• Spese per messa in opera delle strutture di supporto (sostegni)

• Acquisto dei materiali necessari per la realizzazione dell’impianto viticolo (barbatelle innestate o da innestare, marze, elementi per il fissaggio delle strutture di sostegno, ancore, tondini di ferro, filo di acciaio, tendifilo, legacci per pianta e tutto quanto necessario).

 

D. Lavori in economia

 

Sono ammissibili al sostegno i lavori in economia sotto forma di prestazioni di lavoro per le quali non è stato effettuato alcun pagamento in denaro, attestato da fatture, così come previsto nel bando.


E. Consulenza tecnica

 

Le spese per consulenza tecnica sono riconosciute fino al limite del 2,25 % delle spese ammissibili

Entità e forma dell’agevolazione

Dotazione finanziaria assegnata € 1.000.000,00.

Il contributo ai costi di ristrutturazione e riconversione in ogni caso non può superare il 50% dei costi effettivamente sostenuti e rendicontati.

Scadenza

15/07/2021