OCM Vino. Misura promozione sui mercati dei paesi terzi. Campagna 2021/2022. Finanziamento a fondo perduto fino al 50% per la promozione dei vini nei paesi terzi.

 

A pagina 123, è stato pubblicato il bando relativo alle azioni di informazione e promozione dei vini comunitari attuate nei paesi terzi, destinate a migliorarne la competitività in tali paesi. Tali azioni riguardano i vini DOC, IGT, i vini spumanti di qualità, i vini spumanti aromatici di qualità e i vini con l’indicazione della varietà.

Soggetti beneficiari

Possono accedere alla misura Promozione del vino sui mercati dei Paesi terzi, i soggetti sottoelencati:


  1. le organizzazioni professionali, purché abbiano, tra i loro scopi, la promozione dei prodotti agricoli;
  2. le organizzazioni di produttori di vino;
  3. le associazioni di organizzazioni di produttori di vino,;
  4. le organizzazioni interprofessionali;
  5. i consorzi di tutela riconosciuti e le loro associazioni e federazioni;
  6. i produttori di vino;
  7. i soggetti pubblici, con comprovata esperienza nel settore del vino e della promozione dei prodotti agricoli;
  8. le associazioni temporanee di impresa e di scopo costituende o costituite dai soggetti di cui alle lett. a), b), c), d), e), f) , g) e i);
  9. i consorzi, le associazioni, le federazioni e le società cooperative, a condizione che tutti i partecipanti al progetto di promozione rientrino tra i soggetti proponenti di cui alle lett. a), e), f) e g);
  10. le reti di impresa, composte da soggetti di cui alla lett. f).

Tipologia di interventi ammissibili

In sintesi le azioni attuabili sono riconducibili a:

a) azioni in materia di relazioni pubbliche, promozione e pubblicità che mettano in rilievo gli elevati standard dei prodotti dell’Unione in termini di qualità, sicurezza alimentare o di ambiente;
b) partecipazione a manifestazione, fiere ed esposizioni di importanza internazionale;
c) campagne di informazione, sui sistemi delle DOC, delle IGT e della produzione biologica dell’Unione;
d) studi per valutare i risultati delle azioni promozionali e di informazione.

Entità e forma dell’agevolazione

I progetti sono finanziabili con la quota regionale pari a euro 2.229.788,53.

Per i progetti regionali, il contributo è determinato nel seguente modo:

– progetto con un solo partecipante: euro 350.000,00
– progetto con 2 -10 partecipanti: euro 500.000,00
– progetto con 11 – 30 partecipanti: euro 700.000,00
– progetto con più di 30 partecipanti: euro 750.000,00.

 

Per i progetti multiregionali con capofila la Regione Friuli Venezia Giulia, il contributo è determinato nel seguente modo:

– progetto con un solo partecipante: euro 350.000,00
– progetto con più partecipanti: euro 500.000,00


Il contributo, da fondi comunitari, non supera il 50 per cento della spesa ammissibile.


Per i progetti regionali e multiregionali nei quali la Regione Friuli Venezia Giulia è capofila, nell’ambito dell’esercizio finanziario comunitario di pertinenza, il contributo minimo ammissibile non può essere inferiore a euro 25.000,00 per Paese terzo o mercato del Paese terzo ed a euro 50.000,00 qualora il progetto sia destinato ad un solo Paese terzo.

Per la Regione Friuli Venezia Giulia, che il contributo minimo per Paese terzo o mercato del Paese terzo a carico di ciascun partecipante a un progetto regionale o multiregionale non può essere inferiore a euro 1.500,00.

Scadenza

Ore 12.30 del giorno 29 ottobre 2021, per la presentazione dei progetti regionali (a cui possono partecipare solamente aziende regionali) e ore 12.30 del giorno 25 ottobre 2021, per la presentazione dei progetti multiregionali