OCM Vino. Misura Investimenti. Campagna vitivinicola 2021/2022. Finanziamento a fondo perduto per la maggiore competitività delle imprese vitivinicole.

 

Si tratta di una misura che finanzia i progetti di investimenti materiali o immateriali, impianti di trasformazione e commercializzazione del vino diretti a migliorare il rendimento globale dell’impresa vitivinicola, con l’obiettivo di adeguare la  struttura dell’azienda alla domanda di mercato e di conseguire una maggiore competitività nel settore del vino.

Soggetti beneficiari

Possono presentare domanda le micro, piccole, medie, intermedie e grandi imprese.

 

L’accesso alla misura “Investimenti” è riservato alle micro, piccole e medie imprese la cui attività sia almeno una delle seguenti:

 

a) la produzione di mosto di uve ottenuto dalla trasformazione di uve fresche da esse stesse ottenute, acquistate, o conferite dai soci, anche ai fini della sua commercializzazione;

b) la produzione di vino ottenuto dalla trasformazione di uve fresche o da mosto di uve da esse stesse ottenuti, acquistati o conferiti dai soci, anche ai fini della sua commercializzazione;

c) l’elaborazione, l’affinamento e/o il confezionamento del vino conferito dai soci, e/o acquistato anche ai fini della sua commercializzazione.

d) la produzione di vino attraverso la lavorazione delle proprie uve da parte di terzi vinificatori qualora la domanda sia rivolta a realizzare ex novo un impianto di trattamento o una infrastruttura vinicola, anche ai fini della commercializzazione.

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ammissibili le seguenti azioni per la realizzazione di punti vendita e sale degustazione extra aziendali dei vini regionali sul territorio regionale e nazionale:

 

  • ristrutturazione e ammodernamento dell’immbobile
  • arredi e materiali informatici

 

Per le attività di e-commerce – “cantina virtuale” – sono finanziabili:

 

  • piattaforme web finalizzate al commercio elettronico
 
Per la logistica a sostegno della filiera vitivinicola sono ammesse le seguenti spese:
 
  • show-room (locale aziendale destinato all’esposizione di vino)
  • realizzazione/adeguamento di piattaforme logistiche

Entità e forma dell’agevolazione

L’importo minimo della spesa ammissibile a finanziamento non può essere inferiore a: 

 

– Euro 30.000,00 per l’Azione 1 (Realizzazione Punti vendita e sale degustazioni extra aziendali);

– Euro 5.000,00 per l’Azione 2 (Attività di e‐commerce); 

– Euro 30.000,00 per l’Azione 3 (Logistica a sostegno della filiera vitivinicola). 

 

L’importo massimo di spesa ammissibile non può essere superiore a: 

 

– Euro 200.000,00 per l’Azione 1  (Realizzazione Punti vendita e sale degustazioni extra aziendali);

– Euro 30.000,00 per l’Azione 2 (Attività di e‐commerce);

– Euro 400.000,00 per l’Azione 3 (Logistica a sostegno della filiera vitivinicola). 

 

Nel caso di progetto presentato da Consorzio di tutela/Organizzazioni interprofessionali, l’importo complessivo degli interventi previsti è elevato per l’azione 1 e l’azione 3, rispettivamente ad euro 500.000,00 ed euro 1.000.000,00.

 Il contributo pubblico concedibile sulla spesa ammessa è pari al 50% della stessa. L’aiuto si riduce del 25% per le imprese intermedie e al 19% della spesa ammessa per le grandi imprese.

Scadenza

15 novembre 2021