OCM Vino. Misura investimenti. Campagna 2022/2023. Finanziamento a fondo perduto per il miglioramento della competitività delle aziende agricole vitivinicole.

 

L’aiuto per gli investimenti si sostanzia in un contributo in conto capitale, destinato ad investimenti per il miglioramento della competitività effettuati da imprese che operano nel settore della produzione, affinamento e/o confezionamento di prodotti vinicoli.

Soggetti beneficiari

Microimprese, piccole e medie imprese agricole che svolgono sia la fase di trasformazione che di commercializzazione di prodotti vitivinicoli

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ammissibili i seguenti interventi:


1. Acquisto di botti in legno ivi comprese le barriques, per l’affinamento dei vini di qualità (DOC e DOCG)
2. Acquisto attrezzature per trasformazione e commercializzazione prodotti vitivinicoli, comprese le relative componenti impiantistiche necessarie per garantirne l’utilizzo, atte a svolgere le seguenti operazioni:
– pigiatura/ diraspatura;
– pressatura;
– filtrazione/ centrifugazione/flottazione;
– concentrazione/arricchimento;
– stabilizzazione;
– refrigerazione;
– trasporto materie prime, prodotti e sottoprodotti: pompe, nastri, coclee, ecc.;
– dosaggio di elementi (O2, SO2, ecc.);
– imbottigliamento;
– confezionamento;
– automazione magazzino;
– appassimento uve;
– stoccaggio vini;
– fermentazione;
– spumantizzazione.
3. Acquisto attrezzature di laboratorio per l’analisi chimico – fisica delle uve, dei mosti e dei vini finalizzate al campionamento, controllo e miglioramento dei parametri qualitativi delle produzioni.
4. Allestimento punti vendita al dettaglio aziendali ed extra-aziendali: acquisto di attrezzature e elementi di arredo per la realizzazione di punti vendita al dettaglio, esposizione e degustazione prodotti vitivinicoli, nel limite massimo di spesa di 600 €/mq.
5. Acquisto di attrezzature informatiche e relativi programmi finalizzati a: gestione aziendale, controllo degli impianti tecnologici finalizzati alla trasformazione, stoccaggio e movimentazione del prodotto, sviluppo di reti di informazione e comunicazione, commercializzazione delle produzioni.

Entità e forma dell’agevolazione

L’importo messo a bando per l’applicazione della presente misura è di euro 4.645.610,93.

L’importo massimo della spesa ammessa a finanziamento è pari a 200.000 euro per soggetto giuridico beneficiario, mentre quello minimo è fissato in 15.000 euro.

L’intensità dell’aiuto pubblico è pari al massimo al 40% della spesa ritenuta ammissibile.

Scadenza

Le domande possono essere inviate fino al 15 novembre 2021