OCM Vino Investimenti 2020/2021. Finanziamento a fondo perduto fino al 40% per supportare investimenti del settore vitivinicolo.

 

La Misura Investimenti, attivata nell’ambito del Programma Nazionale di Sostegno per il settore vitivinicolo, è finalizzata a sostenere interventi materiali ed immateriali in impianti enologici di trasformazione e/o commercializzazione, funzionali al miglioramento del rendimento globale delle imprese.

I principali obiettivi operativi che si intendono raggiungere attraverso questa iniziativa sono rivolti a:

– aumentare il valore aggiunto delle produzioni;

– favorire l’innovazione e l’introduzione di tecnologie innovative;

– migliorare i risparmi energetici e l’efficienza energetica globale;

– valorizzare le produzioni di qualità. 

BANDO PUBBLICATO SUL B.U.R. N. 41 DEL 7/10/2020, A PAGINA 8 DEL SUPPLEMENTO  178 ALLA PARTE III. 

Soggetti beneficiari

L’aiuto viene accordato a imprese, indipendentemente dalla dimensione economica, che svolgono almeno una delle seguenti attività:

a) produzione di vino ottenuto dalla trasformazione di uve fresche o da mosto di uve da esse stesse ottenuti, acquistati o conferiti da soci, anche ai fini della sua commercializzazione;

b) elaborazione, affinamento e/o confezionamento del vino, conferito dai soci e/o acquistato, anche ai fini della sua commercializzazione; sono escluse dal contributo le imprese che effettuano la sola attività di commercializzazione dei prodotti;

Tipologia di interventi ammissibili

Sono oggetto della Misura Investimenti gli acquisti di investimenti materiali e immateriali collegati alla trasformazione delle uve da vino, all’imbottigliamento, alla conservazione e immagazzinamento del vino. 

Specificatamente, gli investimenti ammissibili sono i seguenti: 

a) acquisto di macchine, impianti e attrezzature, compresi i programmi informatici per investimenti collegati alla trasformazione delle uve da vino, all’imbottigliamento, alla conservazione e immagazzinamento del vino;

b) acquisto di strumentazione, attrezzature informatiche e software per la valutazione e analisi di parametri fisico/chimici dei prodotti lavorati, nonchè per il monitoraggio e miglioramento della qualità igienico-sanitaria e nutrizionale dei prodotti stessi; 

c) spese tecniche e/o di progettazione riferite alle spese di cui alle precedenti lettere a) e b) (limite del 3%).

Entità e forma dell’agevolazione

Il contributo è pari al: 

  • 40% della spesa effettivamente sostenuta e riconosciuta ammissibile per gli investimenti realizzati da micro, piccole e medie imprese; 
  • 20% della spesa effettivamente sostenuta e riconosciuta ammissibile per gli investimenti realizzati da imprese intermedie; 
  • 19% della spesa effettivamente sostenuta e riconosciuta ammissibile per gli investimenti realizzati da grandi imprese.  
Importo minimo ammissibile: 15.000 Euro; importo massimo ammissibile: 200.000 euro.

Scadenza

15/11/2020.