OCM Miele. Campagna 2020/2021. Finanziamento a fondo perduto a sostegno del settore dell’apicoltura.

 

Il Bando persegue i seguenti obiettivi:

• sostegno della competitività aziendale;

• miglioramento della conoscenza e della capacità imprenditoriale degli apicoltori;

• salvaguardia del patrimonio apistico e della salute degli alveari.

Soggetti beneficiari

Alla Misura A possono accedere le associazioni di produttori apistici con sede legale in Lombardia.

Alla Misura B possono accedere i Produttori apistici con sede legale in Lombardia.

Alla Misura C possono accedere i Produttori apistici con sede legale in Lombardia che esercitano il nomadismo.

Tipologia di interventi ammissibili

MISURA A – ASSISTENZA TECNICA E FORMAZIONE PROFESSIONALE DEGLI APICOLTORI


Le misure attivate sono finalizzate:


1. Aggiornamento dei tecnici

• costo dell’iscrizione ove previsto;

• rimborso delle spese di trasporto, vitto e alloggio, per i tecnici partecipanti, secondo i parametri successivamente specificati;

 

2. Seminari:

• Compenso per i relatori fino ad un massimo di € 100/ora, al lordo delle ritenute di legge;

• rimborso delle spese di trasporto, vitto e alloggio, secondo i parametri successivamente specificati;

• affitto dei locali e delle attrezzature, massimo € 400 per mezza giornata, € 800 per la giornata intera;

• pubblicizzazione delle iniziative.

 

3. Sussidi didattici abbonamenti, schede ed opuscoli informativi:

Spese di realizzazione e diffusione del materiale informativo;

• Spese per gli abbonamenti;

• Spese per la realizzazione e gestione di siti internet, applicazioni informatiche e social media.

 

4. Assistenza tecnica alle aziende:

– Costo lordo rendicontabile comprensivo degli oneri fiscali, sociali e previdenziali, unicamente legati all’attività dei tecnici ed effettivamente sostenuti dall’Associazione beneficiaria, e di eventuali altri costi diretti e indiretti legati alla forma contrattuale prescelta, fino ad un massimo di € 55.000 per ciascun tecnico impiegato a tempo pieno e con contratto di durata annuale.

 

MISURA B – LOTTA ALLA VARROASI E PATOLOGIE DELL’ALVEARE


Le misure attivate sono finalizzate:


Spese per l’acquisto di arnie con fondo a rete, comprensive di relativi accessori, fino ad un massimo di 100 €/arnia;

 

MISURA C – RAZIONALIZZAZIONE DELLA TRANSUMANZA


Le misure attivate sono finalizzate:

• Spese per l’acquisto di macchine per la movimentazione degli alveari (muletti, motocarriole, bancali o gabbie per il nomadismo apistico, gru, cassoni scarrabili, sponde idrauliche);

• Il costo di installazione di gru, cassoni scarrabili e sponde idrauliche, e relative spese di collaudo quando previste; sistemi per il monitoraggio e la gestione telematica degli alveari, comprensivo del software applicativo (sono esclusi l’acquisto di elaboratori elettronici, palmari etc.). 

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria è di € 685.439,13.

 

Contributi a fondo perduto Misura A:

Per l’aggiornamernto dei tecnici, la quota d’aiuto è pari al 80% della spesa.

Per la voce seminari la quota d’aiuto è pari al 100% della spesa.

Per i sussidi didattici e per l’assistenza tecnica la quota d’aiuto è pari al 90% della spesa.

 

Contributo a fondo perduto Misura B:

La quota di aiuto è pari al 60% della spesa ammessa, e la spesa ammissibile a contributo (IVA esclusa) per beneficiario è minimo € 2.000 e massimo € 10.000.

 

Contributo a fondo perduto Misura C:

La quota di aiuto è pari al 50% della spesa ammessa, e la spesa ammissibile a contributo (IVA esclusa) per beneficiario è minimo € 3.000 e massimo € 16.000. 

Scadenza

Le domande dovranno essere presentate entro il 20/01/2021.