MIPAAF. Finanziamento a fondo perduto fino al 90% per la ricerca in agricoltura biologica.

 

La finalità del bando è quella di erogare contributi per progetti di ricerca che devono:

 

  • essere orientati al miglioramento delle produzioni biologiche, all’innovazione dei processi produttivi delle imprese biologiche, al trasferimento tecnologico, alla fruizione e diffusione dei risultati della ricerca e alla diffusione dei benefici e vantaggi dell’agricoltura biologica.
  • tendere al consolidamento ed allo sviluppo del settore dell’agricoltura biologica attraverso un approccio di tipo “multi-attoriale”, con il coinvolgimento obbligatorio, sin dall’inizio delle attività progettuali, di almeno una azienda agricola biologica o biodinamica, al fine di consentire l’applicazione concreta dei risultati della ricerca alla realtà produttiva, e favorendo il coinvolgimento di una Associazione che abbia finalità di ricerca in agricoltura.
  • prevedere risultati diffusi e accessibili gratuitamente attraverso conferenze, pubblicazioni, banche dati o software open source.

Soggetti beneficiari

Possono presentare domanda:

 

Università degli studi e gli Enti pubblici.

Tipologia di interventi ammissibili

 I progetti devono sviluppare:

 

1. Miglioramento genetico in Agricoltura Biologica;
2. Riduzione degli input esterni nella Produzione Biologica;
3. Trasformazione dei prodotti biologici;
4. Florovivaismo biologico;
5. Piante officinali biologiche e piante aromatiche biologiche;
6. L’agroecologia nell’azienda biologica;
7. Meccanizzazione;
8. Sviluppo sostenibile del territorio e tutela ambientale, forestale e paesaggistica.

Entità e forma dell’agevolazione

L’importo totale delle risorse disponibili destinate al finanziamento dei progetti di ricerca è pari ad Euro 4.200.000,00.

 

Per ciascun progetto è previsto un limite massimo di contributo pari al 90% della spesa ammessa a finanziamento e comunque non superiore a euro 300.000,00.

Scadenza

Le domande devono essere inviate entro le ore 16.00 del 22 febbraio 2021.