L.R. n. 22/2020. Finanziamento a fondo perduto per la valorizzazione dell’identità, del territorio e della lingua sarda.

 

La Regione Sardegna concede contributi di funzionamento a favore di organismi che operano nel comparto dello spettacolo per “l’avvio di un progetto sperimentale di valorizzazione identitaria del territorio e della lingua sarda”.

Soggetti beneficiari

L’Avviso pubblico è rivolto agli organismi che operano nel comparto dello spettacolo. Esso si rivolge, specificamente a due categorie:

 

a) Associazioni senza scopo di lucro che abbiano sede legale e operativa in Sardegna, che svolgano attività di spettacolo dal vivo nei settori del Teatro, della musica o della danza e che siano in possesso dei seguenti requisiti:

 

  • Aver operato in maniera continuativa, al momento della presentazione della domanda, da almeno 15 anni
  • Aver realizzato almeno 15 eventi all’anno;
  • Con riferimento al periodo tra 01/01/2017 e 29/02/2020, aver svolto almeno 45 rappresentazioni e aver versato contributi previdenziali per almeno 1500 giornate lavorative

 

b) Fondazioni del comparto dello spettacolo che abbiano sede legale e operativa in Sardegna:

 

  • costituite entro il 31.12.2019:
  • che promuovano nel settore della musica la salvaguardia e la valorizzazione di compositori sardi.

Tipologia di interventi ammissibili

L’obiettivo primario degli interventi è la diffusione, la salvaguardia e la valorizzazione dell’uso della lingua e della cultura sarda attraverso l’avvio di un progetto sperimentale di valorizzazione del territorio e della lingua sarda. Pertanto, verranno ammessi ad istruttoria i progetti, debitamente elaborati in forma scritta ed in lingua italiana, dalla quale si evinca l’esecutività degli stessi in termini di rappresentazione al pubblico, diffusione, divulgazione, messa in onda, pubblicazione o azioni similari.

Entità e forma dell’agevolazione

Il contributo spettante verrà calcolato tenuto conto che:

 

a) l’importo massimo del contributo concesso non potrà essere superiore a 25.000 € per singola associazione, come dettagliato nel successivo punto d), e non superiore a 15.000 € nel caso di fondazioni;

b) l’importo del contributo concesso non potrà essere superiore al contributo richiesto;

c) il contributo rappresenterà l’80% del costo totale effettivo rendicontato;

d) limitatamente alle associazioni, dal momento che l’importo del contributo deve rispettare la proporzionalità rispetto al volume d’affari medio dell’ultimo biennio (ultimi due bilanci approvati), il contributo massimo concedibile sarà come di seguito riportato:

 

Volume d’affari medio degli ultimi due bilanci approvati Contributo massimo concedibile 
Da 0 a 40.000 euro   10.000 €
 Da 40.001 a 70.000  15.000 €
 Da 70.001 a 100.000  20.000 €
 Oltre 100.001  25.000 €

 

L’intensità del contributo regionale, in analogia con quanto già stabilito a favore degli organismi di spettacolo con la è fissato all’80% del costo totale effettivo rendicontato.

Scadenza

Ore 12:00 del 29 ottobre 2020.