L.R. 97/2020. Finanziamento a fondo perduto per interventi finalizzati a migliorare la qualità dell’aria e per l’efficientamento degli impianti termici.

 

Con il presente bando si è perseguito l’obiettivo di concedere contributi ai comuni per l’efficietamento energetico degli impianti termici ai cittadini che ne facciano richiesta.

Soggetti beneficiari

1. Le domande possono essere presentate dai comuni a condizione che eroghino i contributi ai destinatari finali che abbiano tutte le seguenti caratteristiche:

 

•siano persone fisiche

• richiedano il contributo per la sostituzione di un impianto di climatizzazione invernale ad uso civile, collocato presso l’abitazione principale del responsabile dell’impianto, con vetustà superiore a 15 anni , attestata da apposita documentazione tecnica

 

2. I contributi sono riservati ai cittadini meno abbienti che abbiano diritto ad accedere ai bonus sociali per la fornitura dell’energia elettrica e del gas naturale.

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ammessi a contributo gli interventi per la sostituzione di caldaie installate da almeno 15 anni, con altre nuove di fabbrica, a condensazione a gas con efficienza energetica stagionale per il riscaldamento d’ambiente non inferiore al 90% pari al valore minimo della classe A di prodotto, da installare a servizio dell’impianto termico individuale per la climatizzazione invernale con eventuale produzione di acqua calda sanitaria.

Solo per gli immobili localizzati in aree non metanizzate, è ammessa la sostituzione dell’apparecchio esistente alimentato a combustibile solido con un generatore di calore a biomassa con classe di prestazione emissiva superiore o uguale alle 4 stelle.

E’ ammesso a contributo il solo costo della caldaia comprensivo di IVA e le spese di installazione (ivi incluso il rilascio della dichiarazione di conformità). Sono ricomprese nel contributo le sole spese accessorie inerenti la predisposizione dei dispositivi inerenti il trattamento acqua.

I comuni selezionano le domande di richiesta di contributi per la sostituzione di un impianto di climatizzazione invernale ad uso civile assicurando, attraverso procedure a sportello.

Entità e forma dell’agevolazione

Il contributo erogabile è definito dai singoli comuni con un minimo di euro 500,00 per ciascun intervento.

Il contributo coperto da finanziamento regionale è comunque integrabile con quote di co-finanziamento con risorse di competenza del comune.

Scadenza

Le domande devono essere presentate entro il 30 marzo 2021.