L.R. 9/2015. Finanziamento a fondo perduto a favore di aziende agricole per la riconversione degli impianti di actinidia danneggiati da cause fitosanitarie inclusa la moria.

 

Programma di aiuti in favore di aziende agricole per la riconversione degli impianti di actinidia danneggiati da cause fitosanitarie inclusa la moria.

Soggetti beneficiari

Possono partecipare:

 

  • imprenditori agricoli singoli o associati,
  • cooperative agricole,
  • società di persone o di capitali esercitanti attività agricola,

che

  • siano stati conduttori, secondo le forme di conduzione e di disponibilità dei terreni previste dalla legge, di superfici coltivate ad actinidia (identificate nel fascicolo aziendale con l’uso del suolo “831 actinidia”) oggetto di estirpo nel periodo compreso tra il 30/09/2019 ed il momento di presentazione della domanda di contributo;
  • siano iscritti all’Anagrafe agricola unica del Piemonte;
  • abbiano aggiornato il fascicolo aziendale alla data di presentazione della domanda;
  • siano in possesso della qualifica di agricoltore in attività.

Tipologia di interventi ammissibili

Il Programma prevede la concessione di contributi alle aziende agricole che hanno estirpato frutteti di actinidia tra il 30/09/2019 ed il momento di presentazione della domanda di contributo.

Per quanto detto, coloro che intendono accedere ai contributi al momento di presentazione della domanda devono aver realizzato, durante il periodo sopradetto, le operazioni di totale estirpo (quindi con l’eliminazione di piante, ceppi, fili, pali ed ogni altro materiale deputato alla coltura in questione) di frutteti di actinidia su una o più porzioni continue di superficie, aventi ciascuna un’estensione pari ad almeno 500 mq.

I frutteti di actinidia estirpati non possono essere oggetto di rimpiazzo o di reimpianto con Actinidia sp., fino al 30/06/2022.

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria è di  1.001.672,81.

L’aiuto è concesso sotto forma di contributo in conto capitale direttamente al beneficiario.

Per ogni ettaro di frutteto di actinidia inserito in domanda, oggetto di estirpo nelle stagioni autunno-invernali 2019-2020 e 2020-2021 e che risulti dichiarato nei piani colturali dell’Anagrafe agricola del Piemonte al momento della presentazione della domanda stessa, è concesso un contributo forfettario pari a 3.000,00 euro

Possono essere ammesse a finanziamento le domande che raggiungono un importo minimo di contributo pari a € 500,00.

Scadenza

Le domande devono essere inviate entro le ore 18:00 del 03/09/2021.