L.R. 8/2020. Finanziamento a fondo perduto una tantum fino a 3.500 euro per il settore agricolo.

 

La Regione Valle d’Aosta concede contributi a fondo perduto in forma di bonus una tantum per le aziende agricole con sede legale operativa in Valle d’Aosta. 

Soggetti beneficiari

Possono beneficiare del contributo a fondo perduto, quale ristoro dei maggiori costi sostenuti a causa della flessione dei prezzi delle produzioni primarie e dell’aumento dei costi di gestione conseguenti all’emergenza epidemiologica da COVID-19, le aziende agricole con sede legale o operativa in Valle d’Aosta, con una Produzione Standard (PS) riferita all’anno 2019 superiore a euro 4.000.

Entità e forma dell’agevolazione

Il contributo a fondo perduto, una tantum e non ripetibile, è determinato sulla base della produzione standard dell’azienda, calcolata secondo le tabelle di riferimento approvate da EUROSTAT, relativa all’annualità 2019, come di seguito riportato:

  • euro 1.000 per le aziende con PS compresa tra euro 4.000 e euro 10.000;
  • euro 2.000 per le aziende con PS compresa tra euro 10.001 e euro 40.000
  • euro 2.500 per le aziende con PS compresa tra euro 40.001 e euro 80.000;
  • euro 3.000 per le aziende con PS compresa tra euro 80.001 e euro 120.000;
  • euro 3.500 per le aziende con PS superiore a euro 120.001.

Ai fini della determinazione della PS, sono presi in considerazione i dati relativi all’annualità 2019 afferenti alle superfici dall’adesione alla misura 13 (Indennità compensativa per zone da vincoli naturali) del Programma di sviluppo rurale 2014/2020 e ai capi caricati sul sistema zootecnico regionale (SI.ZO); le anagrafi minori sono desunte dalla banca dati nazionale dell’anagrafe zootecnica (BDN). Non è considerata la produzione standard derivante dalla monticazione dei capi in alpeggio.

Scadenza

Il termine per la presentazione delle domande è  alle 23.59 del 31 ottobre 2020.