L.R. 7/09. Bando Cinema. Finanziamento a fondo perduto fino al 50% a sostegno delle produzioni audiovisive 2020/2021.

 

La Regione Marche intende contribuire alla Promozione e valorizzazione del patrimonio e della cultura cinematografica e della conoscenza e diffusione dell’audiovisivo e dei nuovi linguaggi della multimedialità.

Nello specifico la Regione intende sostenere piccole produzioni audiovisive che sviluppino temi legati alla storia e alla cultura regionale con riferimento a eventi, progetti e personaggi celebri, protagonisti della storia delle Marche.

Soggetti beneficiari

Possono presentare istanza per la domanda al Bando le imprese, associazioni e ditte individuali con codice Ateco nel settore cinematografico e audiovisivo (Ateco 59.1), aventi sede sul territorio regionale.

Tipologia di interventi ammissibili

Le produzioni audiovisive devono avere le seguenti caratteristiche:

categoria: cortometraggio, (documentario, docufiction, opere web, e altre forme di audiovisivi realizzate in tutto o in parte anche con tecniche di animazione);

durata: non superiore ai 30 minuti;

soggetto: coerente con l’obiettivo specifico (art.1)

riprese: realizzate prevalentemente nelle Marche;

produzione: impiego prevalente di maestranze e fornitori locali;

troupe: impiego di professionalità con residenza anagrafica nella regione Marche per almeno quattro delle principali categorie (regista, produttore, produttore esecutivo, organizzatore generale, sceneggiatore, direttore di produzione, direttore della fotografia, fonico, scenografo, costumista, truccatore, montatore, compositore);

promozione e distribuzione: progetto di strategia distributiva e comunicativa definita e coerente, online e offline.

 

Si prevede inoltre che in considerazione della pandemia Covid-19, possono essere riconosciute tra le spese ammissibili al finanziamento anche le misure di sanificazione e di messa in sicurezza per l’emergenza in atto.

Entità e forma dell’agevolazione

I progetti saranno sostenuti nel limite massimo del 50% del preventivo di spesa ammesso al netto dei costi ritenuti non ammissibili, fino al pareggio di bilancio e fino ad un limite massimo di € 25.000,00.

Scadenza

8 ottobre 2020