L.R. 6/2020. Finanziamento una tantum pari a € 1.000 a favore dei gestori di edicole.

 

la Regione Emilia-Romagna – per valorizzare lo sviluppo dell’attività e della presenza delle edicole sul proprio territorio che rappresentato un elemento essenziale nello sviluppo della cultura e dell’informazione e che, durante la fase di emergenza causata dal virus COVID-19, ha attenuato il rigore del lock-down ed accresciuto il senso di comunità – ha previsto un contributo regionale che è “integrativo” al “Bonus una tantum edicole”.

Trattasi in particolare di un contributo, fino ad un massimo di mille euro, da concedersi “alle persone fisiche esercenti punti vendita esclusivi siti nel territorio dell’Emilia-Romagna per la rivendita di giornali e riviste, non titolari di redditi da lavoro dipendente o pensione.

Soggetti beneficiari

Può essere beneficiario del contributo integrativo regionale previsto dal presente bando ogni soggetto beneficiario del “Bonus una tantum edicole”. Perciò i beneficiari sono:

– persone fisiche, titolari di impresa individuale o legale rappresentante di società di persone, esercenti punti vendita esclusivi per la rivendita di giornali e riviste, non titolari di redditi da lavoro dipendente o pensione

Entità e forma dell’agevolazione

Le risorse disponibili per finanziare i progetti presentati sono pari a  € 500.000,00 a valere sull’annualità 2020. Nel caso di insufficienza delle risorse disponibili rispetto alle richieste ammesse, si procede alla ripartizione delle stesse in misura proporzionale al contributo astrattamente spettante.

Il contributo verrà concesso e liquidato una tantum a fondo perduto fino ad un massimo di 1.000 euro ad ogni soggetto beneficiario del “Bonus una tantum edicole”.

Scadenza

La presentazione delle domande deve avvenire entro le ore 13:00 del 2/12/2020.