L.R. 6/2010. Finanziamento a fondo perduto fino all’80% per la diffusione del commercio equo e solidale.

 

Il bando eroga contributi per la diffusione del commercio equo solidale.

Soggetti beneficiari

Il soggetto capofila deve essere iscritto nell’elenco regionale delle organizzazioni del commercio equo e solidale.

L’iscrizione nell’elenco regionale attesta la sussistenza dei seguenti ulteriori requisiti che si considerano quindi già acquisiti dal richiedente:

 

  • non perseguire attività di lucro;
  • essere organizzati in forma collettiva ed essere in possesso di statuto che sancisce un ordinamento a base democratica; 
  • operare in forma stabile nel territorio regionale da almeno tre anni.

Tipologia di interventi ammissibili

Le iniziative devono rientrare in almeno una delle seguenti tipologie:

 

  • iniziative di divulgazione e sensibilizzazione, volte a diffondere la realtà del commercio equo e solidale e ad accrescere nei consumatori la consapevolezza degli effetti delle proprie scelte di consumo;
  • iniziative di informazione e sensibilizzazione sui prodotti del commercio equo e solidale certificati con marchio di garanzia rilasciato dagli enti affiliati a Fairtrade Labelling Organizations International (FLO); 
  • azioni educative nelle scuole, finalizzate a conoscere le problematiche connesse alle implicazioni delle scelte di consumo;  iniziative di formazione per gli operatori ed i volontari delle organizzazioni del commercio equo e solidale; 
  • giornate del commercio equo e solidale, al fine di promuoverne la conoscenza e la diffusione. 

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria è di euro 75.000,00.

Costo progettuale: non saranno ammessi a valutazione progetti con un costo progettuale inferiore a € 15.000,00.

La Regione del Veneto contribuirà al finanziamento dei progetti approvati fino alla misura massima dell’80% dei costi preventivati, considerati ammissibili.

Nel solo caso di progetto che copra l’intero territorio regionale, il finanziamento potrà essere accordato per un massimo di € 45.000,00.

Scadenza

23/08/2021