L.R. 6/2007. Finanziamento a fondo perduto fino al 100% per gli interventi regionali di promozione dello spettacolo.

 

La Regione Campania ha riconosciuto ogni forma di spettacolo, aspetto fondamentale della cultura regionale, quale mezzo d’espressione artistica, di formazione, di promozione culturale, d’aggregazione artistica e la libertà di iniziativa imprenditoriale.

Soggetti beneficiari

Possono beneficiare dei contributi tutti i soggetti che all’atto della presentazione dell’istanza risultano iscritti nel registro degli operatori dello spettacolo.

Le tipologie di attività sono distinte per i seguenti settori d’intervento:

 

A. Settore teatrale:

1) attività di imprese di produzione teatrale;

2) attività di distribuzione degli spettacoli, promozione e formazione del pubblico ad iniziativa pubblica e privata;

3) attività di esercizi teatrali privati.

 

B. Settore musicale:

1) attività concertistica e corale svolta dalle associazioni musicali;

2) attività di produzione musicale svolta dalle imprese ed organismi di produzione.

 

C. Settore Danza:

1) attività di imprese di produzione di spettacoli di danza;

2) attività di distribuzione degli spettacoli di danza;

3) attività di promozione e documentazione dell’arte della danza, anche in riferimento alle nuove tecnologie)

 

D. Settore Spettacolo Viaggiante:

1) attività di spettacolo viaggiante

Tipologia di interventi ammissibili

I contributi sono concessi, per il settore Teatrale, Musicale e Danza, secondo criteri quantitativi, in proporzione ai costi sostenuti riconosciuti come ammissibili nelle percentuali di seguito indicate, e secondo indicatori qualitativi della validità culturale delle iniziative.

Entità e forma dell’agevolazione

Percentuali di riconoscimento dei costi ammissibili:

 

A. Costi del lavoro 100%

B. Costi svolgimento attività 50%

C. Costi gestione 10%

Scadenza

Le domande possono essere presentate entro il 31 marzo 2021, per l’attività programmata dal 1 gennaio al 31 dicembre dello stesso anno.