L.R. 43/1997. Contributo in conto interessi a favore delle imprese agricole per le spese di conduzione aziendale.

 

Con il presente Programma la Regione intende realizzare un intervento specifico di sostegno dei produttori agricoli emiliano-romagnoli finalizzato a ridurre il costo del denaro sia nel breve che nel medio periodo. L’intervento è realizzato attraverso gli Organismi di garanzia e consiste nella concessione di contributi in conto interessi sui prestiti a breve e medio termine contratti dalle imprese agricole, esclusivamente, per le necessità legate all’anticipazione delle spese per la conduzione aziendale, fino alla vendita dei prodotti.

Il concorso sugli interessi è concesso sotto forma di aiuti:

 

  • per le imprese danneggiate da Covid-19
  • per le altre imprese

Soggetti beneficiari

Le imprese beneficiarie devono essere attive nella produzione primaria di prodotti agricoli che rispettano i requisiti e soddisfano le condizioni di ammissibilità di seguito specificati:

 

– siano condotte da imprenditore agricolo;

– esercitino attività agricola in forma prevalente.

Tipologia di interventi ammissibili

L’intervento è realizzato attraverso gli Organismi di garanzia e consiste nella concessione di contributi in conto interessi sui prestiti a breve e medio termine contratti dalle imprese agricole, esclusivamente, per le necessità legate all’anticipazione delle spese per la conduzione aziendale, fino alla vendita dei prodotti.

Entità e forma dell’agevolazione

L’importo destinato al finanziamento del presente Programma è quantificato in:

 

1. Euro 1.100.000,00 per il concorso negli interessi sui prestiti a breve termine, concessi per un periodo massimo di 12 mesi;

2. Euro 975.236,88 nella misura massima di 325.078,96 euro per ogni anno (2021, 2022 e 2023), per il concorso negli interessi sui prestiti a medio termine, concessi per un periodo superiore ai 12 mesi fino a 36 mesi.

 

Le imprese devono richiedere un prestito di conduzione non inferiore a Euro 6.000,00 per il breve termine e a 12.000,00 euro per il medio termine. Il prestito sul quale calcolare il concorso interesse non può superare 150.000,00 euro per il prestito a breve termine e 500.000,00 euro per il medio termine.

L’importo del prestito è determinato in modo forfettario mediante un calcolo di tipo sintetico che prende a riferimento l’unità di superficie condotta per coltura e per tipo di prodotto, il numero dei capi allevati e la durata massima in mesi nonché, limitatamente alle sole operazioni eseguite nell’azienda agricola per preparare il prodotto alla prima vendita, i costi di lavorazione, trasformazione e conservazione dei prodotti stessi in ambito aziendale.

I prestiti di conduzione che beneficiano dell’agevolazione regionale per l’aiuto sotto forma di concorso interesse sono:

 

– i prestiti a breve termine con durata massima fino a 12 mesi;

– i prestiti a medio termine con durata superiore ai 12 mesi fino a 36 mesi. Nel caso in cui il prestito sia di una durata superiore ai 36 mesi, l’agevolazione regionale dell’aiuto può essere concessa esclusivamente fino ai primi 36 mesi.

Scadenza

Le domande devono essere presentate dalle imprese entro il 15 maggio 2021.